Home News Come Installare Windows 7 su Asus eePC 701 4GB

Come Installare Windows 7 su Asus eePC 701 4GB

0

Questa guida ha come scopo l’installazione di Microsoft Windows 7 Home Premium RTM su Asus eeePC, usando una serie di espedienti per ridurre al minimo lo spazio occupato.

La guida è sperimentata su Asus eeePC 701 da 4GB SSD, ma dovrebbe a maggior ragione funzionare su qualsiasi netbook di livello superiore.

Si ringraziano il forum MSFN per il prezioso aiuto sui file Batch e le configurazioni di vLite, e il forum eeeUser per alcuni ottimi consigli sull’ottimizzazione dopo l’installazione.

Requisiti:

– ISO vergine di Microsoft Windows 7 RTM in INGLESE (guida non sperimentata con la RC). La ISO è reperibile con una sottoscrizione MSDN, o come immagine dei DVD che saranno venduti nei negozi da ottobre.

– Il software vLite. http://www.vlite.net/

– Microsoft AIK per Windows Vista SP1, da scaricare e installare sul proprio computer. http://www.microsoft.com/downloads/d…5-5b50c657de08

– Un programma per estrarre le ISO. 7zip o WinRar vanno bene per questo scopo.

– L’archivio .zip seguente: http://www.mediafire.com/?34lgk2yuvup per la versione inglese o QUESTO http://www.hwupgrade.it/forum/showpo…4&postcount=25 per la versione italiana.

e ora… INIZIAMO! 

1) Estrarre l’archivio in C:7xtreme32 Ciò significa che la struttura delle cartelle dovrà essere C:7xtreme32batch, C:7xtreme32source, eccetera.

2) Estrarre il contenuto della root della iso in C:7xtreme32source. Ciò significa che la struttura delle cartelle dovrà essere C:7xtreme32sourceboot, C:7xtreme32sourceefi, C:7xtreme32sourcesources, ecc.

3) Dopo aver installato Windows Vista AIK sul proprio computer, andare su C:Program FilesWindows AIKToolsx86 e copiare l’applicazione imagex.exe in C:7xtreme32wtools.

4) Aprire il prompt dei comandi come amministratore, cliccando con il tasto destro sull’icona associata nel menu Start, e scegliendo “Esegui come Amministratore.

Digitare:

Codice:
cd 7xtreme32batch

e il prompt dovrebbe essere posizionato su

C:7xtreme32batch.

A questo punto dare il comando

Codice:
mount

e attendere fino alla fine dell’operazione. Quindi dare il comando

Codice:
removal

e attendere fino a quando il prompt non torna disponibile. Quindi digitare

Codice:
commit

Questo passo richiede più di qualche minuto.

5)A questo punto, ridurre a icona il prompt dei comandi e aprire Esplora Risorse su C:7xtreme32. Copiare il file 7eeePC.ini in

Codice:
C:programmivLitepresets

6)Aprire vLite e, dopo averlo settato in lingua INGLESE dal menu apposito, cliccare sul tasto browse, posizionandolo sulla cartella C:7xtreme32source. Quando esce fuori la schermata per la scelta della selezione, scegliere la versione HOMEPREMIUM. Cliccare su Next. Nel passo successivo, cliccare su All e poi su Next. Successivamente, cliccare sul menu Preset in alto, successivamente su Load e su 7eeePC, e poi su Next. Se esce fuori una finestra denominata “Compatibility“, assicurarsi che tutto sia DESELEZIONATO e cliccare su OK. A questo punto, lasciare le caselle come sono e cliccare su APPLY. Usciranno alcune finestre del tipo:

Quote:

nomecomponente needs nomecomponente. Do you want to uncheck and keep the needed component (nomecomponente)?

E’ tutto sotto controllo, cliccare ripetutamente su NO finchè le finestre non finiscono e compare la finestra “Apply Method”. Scegliere REBUILD ONE (HOMEPREMIUM) e poi cliccare su OK. Attendere la fine del processo. Dopodichè, cliccare su Next e su Exit.

7) Tornare alla finestra del prompt, digitare

Codice:
mount

, e quando disponibile digitare

Codice:
cleanup

e, a prompt disponibile, chiudere il tutto con un

Codice:
commit

Ora si può chiudere il prompt.

8) Aprire Esplora Risorse su C:7xtreme32sourcesources, ed eliminare tutti i file tranne boot.wim e install.wim. Successivamente riaprire la ISO ORIGINALE, aprire la cartella sources e copiare SETUP.EXE IN C:7xtreme32sourcesources. Attenti a non confondervi durante questo passaggio, visto che c’è un setup.exe anche nella root della ISO ma non ci interessa.

9) Ora è quasi tutto pronto. Collegare la Pendrive al proprio PC e formattarla in NTFS, poi copiare in essa tutti i contenuti della cartella C:7xtreme32source. Quindi aprire un prompt in amministratore e digitare

Codice:
C:7xtreme32sourceboot

In seguito digitare

Codice:
bootsect.exe/nt60 X:

dove X: è la lettera associata alla Pendrive USB.

10) Tutto è pronto. Dopo l’esecuzione del comando, rimuovere la pendrive tramite la rimozione sicura e inserirla nell’eeePC, e avviare da questa premendo ESC durante la schermata del BIOS.

11) L’installazione di Windows 7 può essere effettuata normalmente… o quasi. Normalmente Windows 7 si installa in 2 partizioni, una riservata ad alcuni file di sistema e l’altra al resto del sistema operativo. Ma quest’operazione è deleteria per la piccola SSD dell’eeePC, e possiamo ridurre facilmente il numero delle partizioni a 1, in questo modo:

a) procedere normalmente con l’installazione fino alla schermata di scelta delle partizioni.

b) a questo punto, eliminare tutte le partizioni presenti sulla SSD.

c) invece di cliccare ciecamente “avanti”, creare una piccola partizione. Qualsiasi dimensione va bene, qui prenderemo 800 mb come esempio.

d) formattare la partizione usando il pulsante “format”.

e) estendere la partizione con il pulsante “extend”, fino al massimo permesso dalla SSD. In questo modo installerete Seven su un’unica partizione, risparmiando circa 100mb.

Selezionarla e cliccare “Next”. Attendere fino alla fine dell’installazione, e avrete il primo desktop di Seven.

12) OTTIMIZZAZIONE. A questo punto, il grosso del lavoro è fatto e resta solo da spremere la SSD fino all’ultimo megabyte. Infatti, al primo avvio avremo disponibili circa 1 gb, ma possiamo raddoppiare lo spazio libero con una serie di accorgimenti:

a) Innanzitutto, aprire il Prompt dei Comandi (l’unico utente è Administrator, quindi verrà aperto con privilegi amministrativi) e digitare

Codice:

regsvr32 "C:WindowsSystem32ieproxy.dll

In questo modo, sarà risolto un piccolo bug della build, che portava ad aprire una nuova finestra di Esplora Risorse a ogni cambio di cartella. Riavviare per rendere i cambiamenti effettivi.

b) Sempre dal prompt dei comandi, digitare

Codice:
powercfg -h off

in modo da disabilitare l’ibernazione, eliminare il file associato ed acquisire una bella fetta di spazio.

c) Eliminare il file di Swap. Cliccare su Start, clic destro su Computer, click su Properties, clic su Advanced System Settings, Performance -> settings, Advanced, Virtual Memory -> Change, togliere la spunta da “automatically manage…”, poi cliccare su “No paging file”, “Set”, “Yes”, “OK”, “OK”, poi premere una volta TAB e una INVIO per premere il tasto OK invisibile alla risoluzione dello schermo, e poi “Restart Later”.

d) Acquisire il controllo della cartella WinSXS, in modo da poterla comprimere in seguito. Aprire un prompt, digitare, nell’ordine:

Codice:
cd windows
Codice:
takeown /f winsxs /r

Codice:
icacls winsxs /grant Administrator:(F) /t

Ogni comando richiederà un pò di tempo, basta pazientare.

e) Riavviare.

f) Andare su Computer e cliccare con il tasto destro sul disco locale C: e successivamente su Properties. Togliere la spunta la voce “Allow files to have contents…” e spuntare “Compress this drive…”. Cliccare su OK, ancora su OK e se compare un messaggio di avvertimento cliccare su Ignore All.

13) Finale. Dopo tutte queste cose, ancora mancano i driver video. Installarli da Windows Update (appariranno solo dopo aver installato gli aggiornamenti critici sulla sicurezza).

Questa build di Seven è sprovvista di browser, quindi installarne uno copiando il setup su una pendrive da un altro PC. Io uso opera che, grazie alla sua funzione turbo, permette di ridurre al minimo il dispendio di dati quando ci si trova su una connessione UMTS a consumo. Altri programmi consigliati sono 7-zip, CCleaner e VLC.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here