Home News Guadagnare da casa con Sondaggi Toluna e avere prodotti gratis !

Guadagnare da casa con Sondaggi Toluna e avere prodotti gratis !

0

Rispetto a qualche tempo fa, sono successe tante cose. E’ cambiato il sito, sono aumentati (a dismisura) gli utenti della community e, soprattutto, Toluna è sbarcato in Italia in forze. Questo ha portato, finalmente, i sondaggi a cui rispondere e i premi.

Sembra strano ma, a parte i microsondaggi degli utenti, io ho risposto al primo sondaggio di Toluna solo 5 o 6 mesi fa, circa un anno dopo l’iscrizione. Forse sta cambiando il mercato dei sondaggi italiani, forse sta crescendo Toluna, ma fino a qualche mese fa appartenere alla community di Toluna aveva l’utilità pratica della tessera del Club delle Giovani Marmotte. I sondaggi sono abbastanza bizzarri (ne ho fatti almeno tre, lunghissimi e noiosissimi, sul Teflon… vabbè), utilizzano piattaforme proprietarie degli istituti di ricerca, quindi con performance molto variabili a livello di banda necessaria, ma soprattutto sono sovraffollati.
Una volta ricevuta la mail di invito al sondaggio, bisogna precipitarsi a rispondere, perché altrimenti la propria quota si riempie subito. Questo, da un lato mostra quanto Toluna sia cresciuto in quanto a numero di utenti, ma dall’altro lo evidenzia come strumento per “fancazzisti”. Perché, per riuscire a partecipare a un sondaggio, bisogna vivere con la mail aperta davanti ed essere sempre pronti a buttare 20-30 minuti per rispondere. A questo, fossi in loro e nei loro committenti, dedicherei qualche riflessione, perché un panorama di soli fancazzisti che partecipano alle indagini potrebbe costituire un campione un po’ distorto.

Ma perché la gente si affolla a rispondere? Beh, perché ci sono i premi, ovviamente. Ed è qui che voglio mettere in guardia gli aspiranti Toluniani di Pachino o di Pizzo Calabro.

Per la partecipazione ad un sondaggio si prendono dai 1000 ai 3500 punti e, per un motivo sconosciuto, la maggior parte vale 2850 punti, che converrete con me è un numero un po’ bizzarro. Oltre a questi punti, se ne percepiscono altri a fronte di particolari iniziative, di domande secche sul sito e del completamento dei sondaggi di auto-schedatura.
Io mi sono auto schedato con una certa pervicacia, ho partecipato a una decina di sondaggi (quindi buttato una decina di mezzore) e ho raggiunto il gruzzolo di circa 35.000 punti.

Essere lineari di solito è sbagliato, ma seguitemi nel ragionamento che segue.
Una mezzora del mio tempo viene valutata da Toluna 3000 punti. A prezzi correnti (pensiamo a una colf, a un call center, insomma a lavori non particolarmente qualificati), una mezzora viene pagata sul mercato 5-6 euro. Quindi, facendo un po’ di tara e dimezzando il “costo orario”, in ossequio al fatto che Toluna ci dovrebbe guadagnare, si potrebbe pensare:
3000 punti = mezzora = 3 euro > 1000 punti = 1 euro
Se così fosse, io avrei svoltato 35 euro per cinque ore del mio tempo e invece no.

Con 35000 punti posso o acquistare dei “bigletti della lotteria Toluna”, a 1500 punti l’uno, per vincere qualcosa a estrazione o aspettare altri 45000 punti (altre 6 ore e mezzo del mio tempo) per poter monetizzare gli 80000 punti raccolti in un prestigioso “buono” da 20 euro da FNAC o altri simili posti.
Ricapitolando: 80000 punti = 20 Euro > 4000 punti = 1 euro quindi mezzora del mio tempo viene valutata 0,75 euro, quindi 1,5 euro/ora.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here