| Gli Youtubers non guadagnano più - Via alle donazioni su Patreon - Guide informatica

Gli Youtubers non guadagnano più - Via alle donazioni su Patreon

Youtube ha dato, in questi anni, la possibilità a qualsiasi utente di attivare gli annunci pubblicitari.
Questo passo falso, nel tempo, ha creato evidenti problemi alle multinazionali che investivano sulla piattaforma, le quali si trovavano i loro annunci su contenuti di dubbio valore morale, etico e quant'altro.

Le multinazionali, messe alle strette, hanno deciso di ridurre i fondi pubblicitari sul popolare servizio di streaming.
Youtube, per non continuare a perdere  gli investitori, ha reagito repentinamente, tramite un algoritmo che blocca le inserzioni sui video non "youtube friendly" con le nuove politiche.
Un algoritmo, che purtroppo, non funziona ancora nel migliore dei modi.

Immagine a scopo illustrativo*


Youtubers come il milionario PewDiePie, svariati canali di prank americani e youtuber italiani come Favij, the Show e tanti altri altri, hanno subito un calo delle entrate dal 50 fino al 90% delle entrate.
Un fonte di reddito elevata, che è stata letteralmente spazzata via da un giorno all'altro.

Polemiche e donazioni su Patreon 


L'adpocalypse ha generato malcontento e tristezza in moltissimi youtuber già popolari e altri canali più piccoli che stavano investendo nella piattaforma, un "lavoro 2.0" a tutti gli effetti con ampi margini di popolarità e guadagni.
I più colpiti sono stati i canali basati su NOTIZIE, GAMING, HUMOR, INTRATTENIMENTO e altri video dove viene utilizzato un linguaggio verbale meno consono ai bambini.
Quelli che non hanno subito cambiamenti sono stati i canali sulla TECNOLOGIA, MAKE-UP e contenuti per bambini e altre tipologie.
La maggior parte degli youtubers, hanno fatto almeno un video in merito a questo evidente cambiamento  manifestando dissenso, disperazione e voglia di abbandonare la piattaforma.

I più audaci e sfrontati hanno avviato delle campagne per ricevere donazioni da parte dei followers tramite la piattaforma Patreon.

The show chiude realmente ? 


Il caso più evidente è stato quello dei the show, canale di Prank con ben 1,7  milioni di iscritti.
Il loro ultimo video ha scatenato critiche e pesanti insulti dal popolo del web.
L'ultimo video, The Show chiude ? è un contenuto con un solo obiettivo, traspare esplicitamente una richiesta di donazione volontaria affinché il canale continui a vivere.

Da Alessandro e Alessio è trapelata la voglia di non continuare a investire il loro tempo sulla piattaforma, se non in cambio di donazioni che permettessero a loro di mantenere le spese e di guadagnare.
Questo "elemosinare" ha diviso il popolo del web in due fazioni. La minoranza ha deciso di supportare il canale e di donare, mentre la maggioranza è rimasta allibita e indignata.
Gli utenti della seconda fazione l'hanno presa davvero male, manifestando a caldo i loro pensieri con centinaia di commenti, tra cui anche offese pesanti. Ve ne elenchiamo giusto un paio.

"Ma fa che è uno scherzo??"

"Dovreste vergognarvi a chiedere anche solo un centesimo! Iniziate a cercarvi un lavoro serio, come fanno la maggior parte delle persone..sarebbe troppo bello vivere di rendita a discapito degli altri, io vi auguro solo la FINE!!!! Meteore, siete solo delle meteore..e perchè non vi ho qui davanti, sennò vi sputavo in un occhio, poveri i vostri genitori..avere dei figli così !😡e BARBONI MALEDETTI siete voi a elemosinare!"


"Avremmo potuto presentare sanremo ma abbiamo rinunciato per voi ragazzi."
 la tattica del rinfaccio  è squallida. voi siete squallidi!

"se vuoi pagarti le bollette vai a lavorare"

"chi dona/donerà veramente è proprio stupido se lo faccia dire"


Voi cosa ne pensate di questo problema sulla piattaforma ?  E' un concetto giusto o sbagliato chiedere soldi ai proprio seguaci tramite  patreon ?
A voi l'ardua sentenza...

  • Blogger Comments
  • Facebook Comments

0 commenti:

Posta un commento

Item Reviewed: Gli Youtubers non guadagnano più - Via alle donazioni su Patreon Rating: 5 Reviewed By: Stefano Izzo