Home Seo 10+ consigli SEO per fare la differenza su Youtube

10+ consigli SEO per fare la differenza su Youtube

0

YouTube è sicuramente la piattaforma di streaming video più utilizzata al giorno d’oggi. Essa si posiziona soltanto al secondo posto per utenti attivi dopo Facebook (1,5 miliardi rispetto a 2 miliardi). Tuttavia, gli utenti trascorrono più tempo su YouTube rispetto al popolare social network di Mark Zuckerberg (40 minuti al giorno rispetto a 35 minuti).

Sono 3 le cose fondamentali per mettere in piedi un canale YouTube molto coinvolgente: creare ottimi contenuti, ottimizzarli e condividerli. In questo articolo, abbiamo deciso di raggruppare tutte le nozioni SEO fondamentali per ottimizzare i contenuti di YouTube nel 2018.

Scegliere l’argomento e la parola chiave (keyword)

Partendo dall’inizio, un video di YouTube non può essere ottimizzato senza sapere la frase chiave a cui è destinato. È meglio sceglierla attentamente prima di iniziare le riprese in modo che la keyphrase guidi il contenuto. Tuttavia, se avete già creato il filmato, non preoccupatevi e continuate a leggere.

Per cercare la frase chiave giusta, ci sono alcuni strumenti a pagamento molto efficaci come SEMRush e Mangools KWFinder. Questi 2 servizi permettono di trovare la miglior parola chiave su Google in merito all’argomento del vostro video.

Utilizzate Google Search per vedere il risultato più ricercato

Il primo risultato che compare nella lista è sempre quello più popolare, quindi sicuramente è cosa buona e giusta utilizzarlo per ottimizzare lato SEO il vostro video. È possibile anche controllare tramite lo Strumento di pianificazione delle parole chiave presente in AdWords di Google per vedere se ci sono altre buone idee.

Una delle migliori funzionalità offerte da quest’ultimo servizio è quella di visualizzare dati di ricerca accurati per il termine scelto su Google. Ricordate che il vostro video potrebbe posizionarsi su Google Search come risultato della categoria Video, quindi è importante scegliere un argomento effettivamente interessante per gli utenti. Ad esempio, potreste valutare un tema che abbia più di 2000 ricerche al mese.

Cercate la parola chiave scelta su YouTube

Per confermare la scelta della parola chiave, cercatela su YouTube e date un’occhiata ai risultati che vengono fuori. Se la vostra frase chiave è stata impiegata in tantissimi video e con un elevato numero di engagement, allora dovreste valutare di scegliere qualcosa di meno ricercato, magari aggiungendo una o due parole in più.

Creare il video

Se volete creare un video che registri lo schermo del vostro laptop, allora utilizzate programmi come Movavi o SRecorder. Ricordatevi, inoltre, di non usare il microfono del vostro laptop ma affidatevi a uno esterno oppure a un paio di cuffie con microfono integrato per ottenere una migliore qualità audio.

Se, invece, state registrando un vero e proprio video, ricordate che l’illuminazione e la qualità audio sono i due fattori più importanti da prendere in considerazione. Infatti, è meglio investire denaro in un kit di illuminazione e un buon microfono esterno piuttosto che per una fotocamera di fascia alta. Per quanto riguarda la qualità del contenuto stesso, il consiglio migliore è quello di esercitarvi prima di effettuare le riprese.

Ottimizzare il video

Una volta che avete registrato e modificato il filmato, è il momento di effettuare l’upload su YouTube. La piattaforma di streaming video di Google permette di caricare i filmati con estrema facilità. Il pulsante di upload è posizionato nell’angolo in alto a destra della piattaforma. Dopo il caricamento, potete modificare i dettagli prima di pubblicare il video. Davanti, infatti, avrete una pagina in cui ottimizzarlo al meglio.

Usate la frase chiave principale nel titolo del filmato

Ovviamente, la keyphrase principale deve essere assolutamente inserita nel titolo del video caricato, quanto più verso l’inizio.

Aggiungete una serie di frasi chiave e sinonimi nella descrizione

È possibile ottenere un sacco di visite aggiungendo nella descrizione svariate parole chiave. Inserite una descrizione di almeno 200 parole in modo che Google, YouTube e altri motori di ricerca possano trovare il vostro contenuto.

Ecco cosa includere:

  • Parole chiave scoperte durante la fase di ricerca
  • Sinonimi
  • Aggettivi pertinenti

Usate tag pertinenti

I tag sono una parte molto importante del SEO di YouTube. Utilizzate da 1 fino a 3 tag. Proprio come la descrizione, i tag permettono di trovare i video durante la fase di ricerca ma non dovranno essere troppo lunghi.

Ecco di seguito un trucco per scoprire le frasi chiave utilizzate dagli altri:

  • Cliccate su qualunque video
  • Digitate sulla tastiera CTRL + U
  • Digitate CTRL + F e cercate la parola chiave

Aggiungete il video a una playlist

L’aggiunta di un video a una playlist aiuta ad ottenere più visualizzazioni ed engagement. Inoltre, le playlist mantengono il canale ben organizzato.

Aggiungere una miniatura personalizzata

La miniatura è fondamentale, se notate, i youtuber più famosi utilizzano miniature fatte ad hoc che invogliano a cliccare.
Una miniatura personalizzata può aumentare le visualizzazioni del video. Infatti, il 90% dei migliori filmati dispone di una miniatura personalizzata. Createne una utilizzando programmi come Adobe Photoshop.

La suddetta immagine deve:

  • Essere in risoluzione 1280 × 700 pixel
  • Inferiore ai 2 MB di dimensione

Salvate le modifiche e procedete con la pubblicazione

Una volta che avete concluso tutte le modifiche, potete salvare il filmato oppure pubblicarlo direttamente tappando sull’apposito pulsante.

Condividere e promuovere il video appena creato

Il lavoro SEO non si ferma soltanto alla creazione e alla pubblicazione del filmato. Difatti, è molto importante condividere il video. Maggiore è il numero dei Mi Piace e le iscrizioni al canale ottenute grazie al filmato, più aumenta la probabilità che venga visualizzato nei risultati di ricerca.

Ecco alcune idee da prendere in considerazione:

  • Inviate direttamente il video a familiari, amici e colleghi di lavoro
  • Aggiungetelo alla prossima newsletter oppure a una campagna pertinente
  • Condividetelo su Facebook, Twitter ed Instagram
  • Condividetelo nei gruppi di Facebook e LinkedIn pertinenti (soltanto in quelli in cui partecipate attivamente, quindi senza fare spam)

La creazione di un video per YouTube richiede sicuramente molto lavoro ed estrema attenzione ma si tratta di un investimento a lungo termine per il vostro business, soprattutto quando sapete come ottimizzarlo al meglio.

Sconti, coupon sul nostro canale Telegram

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here