TomTom è fra le aziende più famose nella realizzazione di prodotti, servizi e applicazioni dedicati agli automobilisti per raggiungere le mete destinate senza troppi problemi. Non molto tempo fa, TomTom ha lanciato un’interessante applicazione per Android chiamata TomTom Autovelox che ha lo scopo di non dovervi più preoccupare di tutor e autovelox.

In particolare, il software per il robottino verde utilizza un’ampia rete di informazioni per proteggervi dai dispositivi di misurazione della velocità. In sostanza, l’applicazione vi invia avvisi della presenza di tutor e autovelox e vi guida nelle zone con Safety Tutor per conoscere sempre la velocità in modo da evitare brutte sorprese. Insomma, TomTom Autovelox trasformerà il vostro smartphone in una sorta di angelo custode.

 

TomTom Autovelox: restate sempre aggiornati su autovelox e tutor grazie a quest’app per Android

La piattaforma permette di guidare senza pensieri poiché riceverete avvisi puntuali e precisi su qualunque tipo di autovelox (fissi, mobili e tutor) e ingorghi. Attualmente, il software conta oltre 5 milioni di automobilisti che lo hanno scaricato gratuitamente sul proprio smartphone Android. In particolare, la posizione precisa degli autovelox fissi è stata verificata da un team di moderatori di TomTom mentre quella dei mobili viene data grazie a degli aggiornamenti in tempo reale provenienti dalla community.

Se ciò non bastasse, TomTom Autovelox vi aiuta a verificare che la velocità media non superi il limite. Presente anche l’integrazione con TomTom Maps la quale consente all’app di riconoscere la strada che state percorrendo per fornirvi soltanto avvisi pertinenti. All’interno del software, poi, è presente una funzione che vi permette di visualizzare una panoramica del traffico attorno a voi.

Un’altra interessante funzionalità offerta da TomTom Autovelox è la possibilità di ricevere avvisi di tutor e autovelox durante l’utilizzo di altre applicazioni. Ovviamente, per accedere a tutte queste caratteristiche è necessaria una connessione dati. Attraverso le impostazioni potete modificare la distanza tra l’avvertimento e l’effettiva presenza dell’autovelox sul percorso così da restare ancor più spensierati.

Naturalmente, bisogna tener presente che il tempo di avviso dipende anche dalle prestazioni del GPS del vostro device. Ad esempio, gli alert potrebbero arrivare in ritardo rispetto a quanto previsto se state percorrendo una galleria. Sempre tramite le impostazioni, è possibile impostare una notifica, quando si supera il limite di velocità, tramite un segnale acustico, un avviso visivo oppure entrambi.

Dato che TomTom Autovelox deve necessariamente utilizzare il GPS per determinare la vostra posizione, consuma una quantità considerevole di batteria. La stessa azienda consiglia di ridurre la luminosità dello schermo per risparmiare carica oppure collegare lo smartphone a una powerbank o a un caricatore da auto durante l’utilizzo del software.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here