Home Guide Come riparare file WAV danneggiati: ecco due soluzioni per farlo

Come riparare file WAV danneggiati: ecco due soluzioni per farlo

40
0

Un file WAV, noto anche come WAVEform, è un formato audio standard che viene utilizzato spesso sui computer Windows. Essendo non compresso (anche se supporta comunque la compressione), presenta una dimensione più grande rispetto al più comune MP3. Ciò significa che i WAV non vengono sempre impiegati come formato audio predefinito, soprattutto quando si condividano delle tracce musicali oppure quando si acquista musica online.

Come gli altri tipi di formati, però, anche i file WAV possono danneggiarsi, magari in seguito a un arresto improvviso del computer oppure a un errore causato dal software di riproduzione. Per fortuna, ci sono un paio di metodi per riparare e fixare i WAVEform corrotti utilizzando dei programmi di editing audio che riescono a riprodurli, gestirli, modificarli e correggerli.

I software più comuni per aprire questo formato sono VLC, iTunes, Windows Media Player, Groove Music, Winamp, e QuickTime. Nelle prossime righe vi spighiamo come riparare file WAV danneggiati in modo facile e rapido.

Come riparare file WAV danneggiati

Come identificare file WAV danneggiato

Per scoprire se un file audio WAVEform è corrotto, vi basta fare in questo modo:

  • Selezionate il file di vostro interesse e cliccateci su con la tasto destro del mouse.
  • Dal menu a tendina che compare, scegliete Proprietà e poi portatevi nella scheda Dettagli.
  • Controllate le informazioni presenti in questa sezione. Se non c’è scritto nulla, allora significa che molto probabilmente il WAV è danneggiato.

Come riparare file WAV danneggiati

  • Se volete cercare di ripristinare un WAV, allora potete usare un programma di editing audio (es. Audacity).
  • Una volta aperto il programma, caricate il file WAV danneggiato all’interno per come file RAW.
  • Dopo che il software lo ha caricato completamente, salvatelo in formato WAV.
  • Chiudete il programma di editing audio e provate a riprodurre il file appena esportato usando un semplice lettore multimediale.

Come riparare file WAV danneggiati con VLC

Se la soluzione vista poco fa non ha portato risultati, allora potreste provare a sfruttare il famosissimo player multimediale VLC per correggere un file audio danneggiato.

Ecco come fare:

  • Collegatevi alla pagina Web di VLC Media Player ed effettuate il download pigiando su Scarica VLC.
  • Al termine dell’installazione, cliccate con il pulsante destro del mouse sul WAVEform che volete ripristinare e scegliete Apri con VLC.
  • Se il software è in grado di riparare il file danneggiato, avrete la possibilità di riprodurlo dalla schermata principale.
  • A questo punto, cliccate su Media che trovate in altro e poi premete su Converti / Salva.
  • Dalla schermata di conversione, pigiate su Sfoglia e scegliete la cartella in cui salvare il file riparato.
  • Digitare il nome e l’estensione del file (es. musica.wav).
  • Spostatevi nella scheda Disco e selezionate CD audio dalla sezione Selezione disco.
  • Concludete la procedura cliccando prima su Converti/Salva e poi su Avvia.
  • Una volta che VLC Media Player avrà completato l’operazione, il file audio sarà presente nella cartella che avete selezionato in precedenza.

Come riparare file WAV danneggiati


Migliori Offerte Amazon & Gearbest OGGI


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here