Home Guide Fix permessi di registro di sistema in Windows 10

Fix permessi di registro di sistema in Windows 10

0

I permessi del registro di sistema di Windows 10 sono particolarmente importanti e, in caso di problemi, potrebbero verificarsi alcuni inconvenienti. Per fortuna ci sono diversi metodi che permettono di risolvere questi grattacapi. Abbiamo deciso di elencare in questo articolo diverse soluzioni da usare in caso riscontrate errori.

Assicurarsi che gruppi specifici abbiamo accesso alla chiave

I problemi ai permessi del registro di sistema si verificano in genere se alcuni gruppi di utenti non riescono ad accedere a una chiave del registro. Questo addirittura può persino bloccare l’installazione di determinate applicazioni. Per fortuna è possibile sempre aggiungere manualmente dei gruppi specifici e modificare i permessi.

Prima di mostrarvi la procedura nel dettaglio, volevamo chiarire che si tratta di un’operazione complessa, quindi vi suggeriamo di creare un punto di ripristino del sistema. Inoltre, né io e né l’intero staff di Ghuide-informatica.com ci assumiamo alcuna responsabilità in caso di problemi.


Leggi anche: Fix errori driver Surface Dial


Modificando determinate chiave di registro, alcune funzioni potrebbero smettere di funzionare, quindi è sempre consigliabile avere un backup pronto da ripristinare. Per fare ciò, vi basta digitare all’interno della barra di ricerca di Windows 10 crea un punto di ripristino e premere su Crea dalla finestra che compare seguendo le istruzioni presenti a schermo. Dopo aver creato correttamente il backup, possiamo vedere come modificare i permessi del registro.

Ecco gli step da seguire:

  • Dalla barra di ricerca presente in basso a sinistra digitate regedit e cliccate sul primo risultato.
  • Fatto ciò, individuate la chiave problematica nel riquadro di sinistra, cliccate con il tasto destro del mouse su di essa e scegliete Autorizzazioni….
  • Dopodiché, premete su Avanzate che trovate in basso a destra, selezionate l’entità e pigiate su Disabilita ereditarietà.
  • A questo punto, pigiate su Rimuovi per eliminare tutte le autorizzazioni ereditate e salvate le modifiche premendo prima su Applica e poi su OK.
  • Tornando alla finestra Autorizzazioni, selezionate l’entità e pigiate su Rimuovi.
  • Proseguite premendo su Aggiungi e immettete il nome dell’account utente all’interno dell’apposito campo e poi pigiate su Controlla nomi.
  • Dopo aver cliccato su OK, selezionate l’account utente appena creato e spuntate la casella vuota di Consenti presente in corrispondenza di Controllo completo (nel riquadro Autorizzazioni per “nome utente”).

Ripetete gli ultimi due passaggi ma questa volta come account utente inserite Utente autenticato. Dopo aver assegnato il controllo completo ad entrambi gli account creati, il problema dovrebbe essere risolto in maniera permanente. Come detto qualche riga fa, si tratta di una soluzione avanzata che potrebbe portare danni al sistema se non viene fatta correttamente.

Creare un nuovo account amministratore

In caso di problemi con i permessi del registro in Windows 10 potrebbe essere necessario utilizzare un account amministratore per modificarli.

Di seguito, vi elenchiamo i passaggi per crearne uno:

  • Aprite le Impostazioni attraverso la combinazione di tasti Win + I oppure cliccando sull’icona a forma di ingranaggio presente nel menu Start.
  • Fatto ciò, cliccate su Account, premete su Famiglia e altre persone dalla colonna di sinistra e pigiate su Aggiungi un altro utente a questo PC.
  • Dopodiché, premete su Non ho le informazioni di accesso di questa persona e nella successiva schermata pigiate su Aggiungi un utente senza account Microsoft.
  • Completate la procedura inserendo il nome utente e la password e poi cliccate su Avanti.

Una volta creato un nuovo account utente, è necessario convertirlo in uno amministratore. Ecco come fare:

  • Sempre dalla sezione Account delle Impostazioni, cliccate su Famiglia e altre persone.
  • Dalla schermata che compare, individuate l’account creato poco fa e scegliete Cambia tipo di account.
  • Impostare il tipo di account su Amministratore e premete su OK.

Dopo aver fatto questa operazione, effettuate l’accesso col nuovo account e controllate se il problema è ancora presente.


Leggi anche: Fix errore 0x80242ff di Windows Update su Windows 10


Abilitare l’account amministratore nascosto

Se continuate ad avere problemi con i permessi del registro, potreste provare a risolverli usando l’account amministratore nascosto. Per chi non lo sapesse, Windows integra questo tipo di profilo che permette di compiere varie modifiche.

Per accedere a questo account, basta seguire i passaggi riportati qui sotto:

  • Aprite Windows PowerShell come amministratore facendo click destro sull’icona Start (oppure aprendo il prompt dei comandi come admin).
  • Dopodiché, digitate il comando Net user administrator /active:yes ed effettuate l’accesso all’account amministratore uscendo da quello attuale.
  • Fatto ciò, dovreste essere in grado di eseguire le modifiche necessarie nel registro.
  • Dopo aver terminato, potete tornare all’account personale digitando il comando Net user administrator /active:no sempre in Windows PowerShell amministratore.

Avviare Windows 10 in modalità provvisoria

Windows 10 può essere anche avviato in modalità provvisoria esclusivamente con le impostazioni predefinite. Grazie a questa sezione del sistema operativo è possibile risolvere diversi problemi, fra cui quelli relativi ai permessi del registro.

Ecco come entrarci:

  • Aprite le Impostazioni come indicato poco fa e pigiate su Aggiornamento e sicurezza.
  • Fatto ciò, scegliete Ripristino dalla barra laterale di sinistra e pigiate su Riavvia ora sotto Avvio avanzato.
  • A questo punto, dovrebbe comparire un elenco di opzioni. Cliccate su Risoluzione di problemi, poi su Opzioni avanzate e su Impostazioni di avvio.
  • Per riavviare il PC, cliccate su Riavvia.
  • Successivamente comparirà un elenco di opzioni. Premete il tasto appropriato per selezionare la Modalità provvisoria.

Una volta entrati nel sistema operativo, apportate le modifiche al registro e verificate se il problema è stato risolto.


Leggi anche: Fix errore 0x80246008 di Windows Update in Windows 10


Utilizzare lo strumento SubInACL

Se avete problemi con i permessi di registro in Windows 10, potete sfruttare un’ultima soluzione: lo strumento SubInACL per impostare le autorizzazioni. Prima di eseguire questo tool, però, è fondamentale creare un backup del registro e un punto di ripristino del sistema poiché si tratta di una procedura pericolosa che potrebbe creare problemi al sistema operativo.

Dunque, anche in questo caso né io e né l’intero staff di Guide-informatica.com ci assumiamo la responsabilità delle conseguenze. Per creare un punto di ripristino seguite i passaggi visti poco fa.

Per creare un backup del registro di sistema, invece, digitate regedit nella barra di ricerca presente in basso a sinistra, fate click destro su Computer e scegliete Esporta dal menu che compare. Date un nome al file .reg da esportare e pigiate su Salva.

Detto ciò, vediamo come ripristinare i permessi di registro:

  • Scaricate lo strumento SubInACL dall’apposita pagina del sito ufficiale di Microsoft (il download del file avviabile partirà automaticamente) e procedete con l’installazione una volta completato il download.
  • Fatto ciò, seguite questo percorso C:\Programmi (x86)\Windows Resource Kits\Tools\ e verificate che esista.
  • Andate sul desktop e fate click destro in un punto vuoto della schermata e create un nuovo documento di testo.
  • Apritelo e incollate i seguenti codici:
    • subinacl /subkeyreg HKEY_LOCAL_MACHINE /grant=administrators=f
    • subinacl /subkeyreg HKEY_CURRENT_USER /grant=administrators=f
    • subinacl /subkeyreg HKEY_CLASSES_ROOT /grant=administrators=f
    • subinacl /subdirectories %SystemDrive% /grant=administrators=f
    • subinacl /subkeyreg HKEY_LOCAL_MACHINE /grant=system=f
    • subinacl /subkeyreg HKEY_CURRENT_USER /grant=system=f
    • subinacl /subkeyreg HKEY_CLASSES_ROOT /grant=system=f
    • subinacl /subdirectories %SystemDrive% /grant=system=f
  • Premete su File presente in alto a sinistra e scegliete Salva con nome…, cliccate sulla barra degli indirizzi (dove c’è scritto Questo PC > Desktop) e incollate il percorso C:\Programmi (x86)\Windows Resource Kits\Tools\.
  • Dal menu a tendina presente accanto a Salva come: scegliete Tutti i file (*.*) mentre in Nome file: scrivete reg_fix.bat. Procedete con il salvataggio pigiando su Salva.
  • A questo punto, aprite il prompt dei comandi come amministratore ed eseguite il comando cd C:\Programmi (x86)\Windows Resource Kits\Tools\.
  • Dalla directory Tools, digitate reg_fix.bat e date Invio dalla tastiera.

Il processo si avvierà e andrà a ripristinare i valori predefiniti dei permessi. Una volta terminata la procedura, il problema dovrebbe essere risolto. Tenete presente che si tratta di una soluzione complessa che può causare errori al sistema operativo se non viene eseguita correttamente, dunque fate molta attenzione.


Migliori Offerte Amazon & Gearbest OGGI


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here