Home News Antenne 5g in Italia – “Sono dannose per la salute?”

Antenne 5g in Italia – “Sono dannose per la salute?”

0

Possiamo essere favorevoli o contrari, ma la tecnologia 5g come le precedenti entrerà nelle nostre vite. Antenne 5g in Italia saranno presenti praticamente ovunque e a breve effettive anche in piccole città.

Tutte le antenne cellulari emettono radiazioni in radiofrequenza (RF). Questo è ciò che le rende pericolose. I piani per la transizione al nuovo sistema 5G in tutto il mondo sono già in corso. Presto ogni città verrà adattata con questa tecnologia. Le mini torri cellulari saranno posizionate in tutti i nostri quartieri. Saranno installati sui lati o sulle cime degli edifici e sui pali della luce stradale.

Le antenne cellulari 5G sono più pericolose di altre torri per due motivi principali. Innanzitutto, rispetto alle versioni precedenti, il 5G è ad altissima frequenza e ad altissima intensità. In secondo luogo, poiché le onde millimetriche di lunghezza minore (MMV) utilizzate nel 5G non viaggiano così lontano (o attraverso oggetti), con il nostro attuale numero di torri cellulari il segnale cellulare non sarà affidabile. Per compensare  ci saranno molte più mini antenne.
Ciò aumenterà notevolmente la nostra esposizione alle radiazioni RF.

 

Banda 5g in europa e nel Mondo

Parti della banda 3300 – 4200 MHz e 4400 – 4990 MHz sono state prese in considerazione per le prime prove e l’introduzione di servizi 5G in numerosi paesi e regioni del mondo, tra cui:

  • Europa 3400 – 3800 MHz (assegnazione di licenze di prova)
  • Cina 3300 – 3600 MHz (processo in corso), 4400 – 4500 MHz, 4800 – 4990 MHz
  • Giappone 3600 – 4200 MHz e 4400-4900 MHz
  • Corea 3400 – 3700 MHz
  • USA 3100 – 3550 MHz (e 3700 – 4200 MHz)

In Europa, Germania e Francia hanno recentemente segnalato nelle loro consultazioni pubbliche la loro disponibilità a mettere all’asta questo spettro per il 5G. In Irlanda, ComReg ha pubblicato un memorandum informativo per l’imminente assegnazione dei diritti d’uso dello spettro per la banda di frequenza 3,4 – 3,8 GHz. In Italia, il regolatore delle telecomunicazioni ha pubblicato le regole di asta proposte per la banda 3,6 – 3,8 GHz e in Spagna il regolatore ha fornito informazioni sulla propria attività di risanamento per quanto riguarda la banda 3,6 – 3,8 GHz e la loro intenzione di offrirla per MFCN in base al mercato e esigenze degli operatori.

Il pericolo da radiazioni 5g è anche dentro casa

Molte persone non si rendono conto che hanno già una una fonte che emette alti livelli di radiazione RF nelle loro case e uffici in questo momento. Acuni router hanno anche la funzione di usare la connettività dati.

Un router WiFi emette a piena potenza 24 ore al giorno 7 giorni alla settimana, o finché lo si accende. La gamma comprende tutta la tua casa e oltre. La radiazione è esattamente la stessa radiazione RF emessa da una torre cellulare o utilizzata dal forno a microonde per cucinare il cibo.

Ad esempio, il mio router WiFi è un router a 5 GHz che emette entrambe le frequenze a 5 GHz e 2,4 GHz. Un forno a microonde utilizza una frequenza di 2,45 GHz per cuocere i cibi. I nuovi router WiFi 5G disponibili ora utilizzano le frequenze 60 GHz, 5 GHz e 2,4 GHz. Quindi avere uno di quei router è davvero come avere una mini atenna 5G all’interno della tua casa.

Radiazioni elettromagnetiche

Nella tabella qui sotto vedi quello che viene chiamato lo “spettro elettromagnetico“. La parte “spettro delle onde radio” e “microonde” è quella che viene definita radiazione RF. Quindi le microonde sono solo un’onda radio a frequenza più elevata. E ricorda che all’interno della parte di radiazione RF dello spettro elettromagnetico, maggiore è la frequenza più pericolose sono le onde per gli organismi viventi. (Questo non è il caso delle porzioni di luce visibile e infrarossa dello spettro.)

Electromagnetic Spectrum

 

In Germania, i ricercatori hanno studiato su 1000 residenti che vivevano in prossimità di due torri di telefoni cellulari per circa 10 anni. Secondo lo studio, durante gli ultimi cinque anni delle osservazioni, i ricercatori hanno scoperto che le persone che vivevano a meno di 400 metri dalle torri cellulari veniva diagnosticato un tumore a un tasso tre volte superiore a quelli che vivevano molto più lontano.

Un altro studio spaventoso nel 1994, ben prima di 3G, 4G e 5G, collega significativi problemi di salute con le persone che vivono in un condominio di Londra con un antenna per cellulare sul tetto. In questo studio, il tasso di cancro di coloro che vivevano all’ultimo piano del condominio, avevano un tasso di cancro di 10 volte la media in Inghilterra.

Studio in laboratorio sui topi delle antenne 5g

Se ciò non bastasse a convincerti, esiste un legame significativo tra le torri cellulari e i problemi di salute, considera un recente studio in Italia. Nel marzo 2018, i ricercatori dell’Istituto Ramazzini, di fama mondiale, hanno pubblicato i risultati scioccanti di uno studio su larga scala di animali da laboratorio esposti alle radiazioni delle torri cellulari nel corso della vita.

“Lo studio Ramazzini ha esposto 2448 topi dall’inizio della loro vita fino alla loro morte naturale alle radiazioni” ambientali “delle torri cellulari per 19 ore al giorno. Le esposizioni del RI imitavano le emissioni delle stazioni base come quelle delle antenne delle torri cellulari e i livelli di esposizione erano molto inferiori a quelli utilizzati negli studi NTP sulle radiazioni dei telefoni cellulari. ”- ehtrust.com

NTP si riferisce allo studio del National Toxicology Program che ha recentemente collegato le radiazioni dei telefoni cellulari al cancro cardiaco nei topi maschi. Lo studio Ramazzini è il primo a completare uno studio di questa scala, per un periodo di tempo significativo. Insieme, gli studi sostengono una forte argomentazione per ulteriori linee guida e standard per proteggere la salute pubblica. Esperti sanitari di tutto il mondo stanno valutando l’importanza dei risultati e sollecitando l’Organizzazione mondiale della sanità ad agire.

“Questo studio solleva preoccupazioni sul fatto che semplicemente vivere vicino a una torre cellulare costituirà una minaccia per la salute umana. I governi devono adottare misure per ridurre le esposizioni alle emissioni delle torri cellulari. Le torri cellulari non devono trovarsi vicino a scuole, ospedali o case delle persone. Le agenzie di sanità pubblica devono educare il pubblico su come ridurre l’esposizione a tutte le fonti di radiazioni wireless a radiofrequenza, sia dalle torri cellulari che dai telefoni cellulari o dal Wi-Fi nelle scuole “, ha affermato il dott. David Carpenter, ex preside della School of Public Salute e Università di Albany.

5G: cosa dicono gli studi?

Secondo il dott. Joel Moskowitz, professore di sanità pubblica presso l’Università della California, l’aumento delle antenne a microcelle nelle città è solo una parte della preoccupazione. Il dott. Moskowitz afferma che le onde millimetriche a bassa frequenza utilizzate nel 5G potrebbero causare gravi problemi alla pelle, agli occhi e al sistema nervoso.

“L’implementazione del 5G, o tecnologia cellulare di quinta generazione, costituisce un enorme esperimento sulla salute di tutte le specie … Poiché i MMW sono più deboli delle microonde, sono principalmente assorbiti dalla pelle, il che significa che la loro distribuzione è piuttosto focalizzata lì. Poiché la pelle contiene capillari e terminazioni nervose, possono essere trasmessi attraverso i meccanismi molecolari dalla pelle o attraverso il sistema nervoso “, ha affermato il dott. Moskowitz.

Il Dr. Moskowitz non è il solo a preoccuparsi del 5G. Il dott. Yael Stein della Hebrew University di Gerusalemme ha recentemente scritto una lettera alla Federal Communications Commission in cui espone le sue maggiori preoccupazioni riguardo al 5G, MMV e al modo in cui potrebbe avere un impatto sulla pelle umana.

Stein sostiene che la pelle umana ha la capacità di assorbire oltre il 90% delle radiazioni a microonde e causerà gravi problemi dalla testa ai piedi, specialmente per i più vulnerabili come bambini, anziani e donne in gravidanza.

Modi per ridurre l’esposizione a 5G

Si prevede che il 5G sarà pronto per il 2020. Poiché le torri 5G saranno ovunque sarà difficile evitare qualsiasi esposizione.

Alcuni esperti ritengono che il modo migliore per impedire alle radiazioni delle torri cellulari di penetrare in casa sia quello di creare un recinto altamente conduttivo intorno alla casa. Che cosa significa questo? Significa innanzitutto misurare i livelli di radiazione con il misuratore HF35C. Questo strumento ti fornirà vari livelli in tutta la casa e determinerà su quali aree devi concentrarti prima. In questo momento, ci sono vari rivestimenti per finestre, vernici che impediranno alle radiazioni di penetrare nella tua casa.

Molti medici suggeriscono di mantenere la distanza dalle torri cellulari in questione. Questo potrebbe essere molto difficile da fare dato che queste torri 5G saranno ad ogni angolo di ogni edificio.

Anche se stai pensando di acquistare o andare in affitto in una casa, occhio a controllare che non ci siano antenne molto vicine o addirittura sul tetto del palazzo.

Fonti scientifiche:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here