venerdì, Aprile 19, 2024
Testo alternativo
HomeGamingI migliori console portatili Classifica - Luglio 2023

I migliori console portatili Classifica – Luglio 2023

Se sei un appassionato di videogiochi, saprai quanto sia importante avere un’esperienza di gioco coinvolgente e di alta qualità ovunque tu sia. Grazie ai continui progressi tecnologici, i dispositivi portatili per il gioco stanno diventando sempre più potenti e versatili, permettendoti di immergerti completamente nei tuoi giochi preferiti ovunque ti trovi.

In questa guida, esploreremo i migliori dispositivi portatili disponibili sul mercato per il gioco, dalla portabilità di una console portatile al comfort di un controller progettato appositamente per smartphone e tablet. Scoprirai le caratteristiche chiave di ciascun dispositivo, le prestazioni di gioco, e i punti di forza che li rendono una scelta eccellente per i giocatori appassionati.

Non importa se sei un videogiocatore occasionale o un appassionato competitivo, troverai sicuramente un dispositivo portatile adatto alle tue esigenze. Pronto per scoprire i migliori compagni di gioco che ti seguiranno ovunque? Allaccia le cinture, perché ci apprestiamo a iniziare il viaggio verso l’eccitante mondo dei dispositivi portatili per il gioco!

ASUS ROG Ally 


Se sei disposto a sborsare di più per ottenere le massime prestazioni in un dispositivo portatile, potresti prendere in considerazione un’alternativa basata su Windows anziché il classico Steam Deck. Tra queste opzioni, l’ASUS ROG Ally da 800€ spicca come il migliore testato fino ad oggi. Anche se non offre la stessa immediatezza dello Steam Deck, rappresenta una valida alternativa ai tradizionali laptop da gioco, soprattutto se sei disposto a scambiare un po’ di semplicità d’uso per frame rate migliori e un display superiore.

La potente APU AMD Z1 Extreme del ROG Ally consente di godere di giochi più esigenti a frame rate superiori rispetto allo Steam Deck. Grazie agli aggiornamenti, abbiamo riscontrato incrementi di fps di circa il 15-25 percento in titoli AAA come Cyberpunk 2077 e Shadow of the Tomb Raider. Mentre lo Steam Deck ha un limite ufficiale di TDP di 15W, il ROG Ally ha una modalità Turbo che aumenta il consumo energetico a 25W (o 30W quando collegato), garantendo prestazioni ancora migliori. Anche se il salto rispetto alla macchina di Valve non è enorme, il ROG Ally si dimostra comunque una scelta più performante, particolarmente se sei un appassionato di giochi di alta qualità.

Ma il punto di forza potrebbe essere il display, simile in dimensioni a quello dello Steam Deck con sette pollici, ma vantando una risoluzione 1080p più nitida e il supporto a frequenze di aggiornamento più elevate fino a 120Hz. La luminosità e la resa cromatica sono superiori, e i bordi sono sottili e ben definiti. Inoltre, il ROG Ally è notevolmente più sottile rispetto alla macchina di Valve, pesa leggermente meno ed è più corto di 0,7 pollici. Non include una custodia come lo Steam Deck, ma dal punto di vista della portabilità, è senza dubbio una scelta più agevole.

Il ROG Ally utilizza Windows 11 come sistema operativo, consentendoti di giocare con qualsiasi client di gioco, non solo con una selezione di giochi compatibili su Steam. Se hai accumulato una vasta libreria su altri store come Epic, GOG, Itch.io, Battle.net o l’app Xbox, probabilmente non dovrai affrontare complessi adattamenti per farli funzionare qui.

Tuttavia, ci sono alcune limitazioni da considerare. Le prestazioni migliorate e il display di alta qualità del ROG Ally si riflettono sulla durata della batteria, che si attesta generalmente sulle due ore. Anche lo Steam Deck non brilla per la durata della batteria, ma riesce a mantenere la carica per molto più tempo con giochi meno esigenti. Inoltre, mentre il ROG Ally è meno ingombrante, la sua parte posteriore ha una forma più spigolosa rispetto alle impugnature arrotondate dello Steam Deck. Se riesci a sopportare un po’ più di peso, lo Steam Deck potrebbe ancora essere più comodo da tenere in mano.

La vera sfida del ROG Ally risiede nel fatto che Windows non è stato progettato specificamente per questo tipo di dispositivo. Poter accedere a qualsiasi client di gioco è fantastico, ma talvolta la compatibilità dei giochi può risultare incerta. A volte l’interfaccia utente potrebbe non adattarsi correttamente, e altre volte potresti dover trascorrere alcuni minuti a modificare le impostazioni grafiche o i comandi. La navigazione nel sistema operativo con una tastiera touchscreen potrebbe risultare complicata. Mentre lo Steam Deck non si avvicina minimamente allo stile di navigazione della Switch, dopo un anno di aggiornamenti software e l’aiuto della comunità, è diventato molto più semplice da usare rispetto a qualsiasi altra alternativa basata su Windows.

Va inoltre segnalato che l’ASUS ROG Ally ha avuto alcuni problemi di controllo qualità. Alcuni utenti hanno lamentato problemi di espulsione o danni alle schede microSD, portando ASUS a riconoscere a luglio che il “crescente stress termico” poteva effettivamente causare malfunzionamenti nel lettore di schede. La società ha annunciato l’uscita di un aggiornamento per risolvere la questione, ma potrebbe comportare un aumento del rumore del ventola. Fortunatamente, lo SSD del ROG Ally è sostituibile, quindi in caso di necessità, è possibile effettuare un’ulteriore upgrade per ottenere più spazio di archiviazione.

retroid Pocket 3 Plus

Viaggiamo nel mondo dell’intrattenimento portatile con il Retroid Pocket 3+, un dispositivo Android dalle prestazioni meno scintillanti rispetto alle sue controparti Steam Deck e ai PC portatili con Windows. Tuttavia, non lasciarti ingannare dalla sua modesta potenza, poiché questo gioiello è il tuo biglietto d’ingresso per un’avventura nostalgica e senza tempo nei meandri dei giochi classici, ovunque tu sia. Con un prezzo ragionevole di 250€, è difficile resistere a questa offerta.

Un cenno di approvazione era stato riservato al predecessore di questo dispositivo, il Pocket 3, nel 2022. Ora il Pocket 3+ è arrivato, con un chipset più possente (l’Unisoc T618) e una maggiore quantità di RAM (4 GB). Il design è un omaggio alla sua ispirazione, il Nintendo Switch Lite, ma in versione mini, snella e leggera (solo 235g). Ergonomico e agevole da maneggiare, questo gioiello non ti affaticherà nemmeno durante le sessioni di gioco più intense. Il display touch da 4,7 pollici non è gigantesco, ma la luminosità e la saturazione dei colori lo rendono uno spettacolo per gli occhi. La risoluzione nitida di 750 x 1.334 e il rapporto di formato 16:9 giocano a favore dello streaming cloud e dell’emulazione di sistemi come la PSP. (Con le console più datate, potresti incappare in qualche bordo nero sullo schermo.) Tuttavia, alcuni dettagli dell’hardware sono ancora un po’ peculiari: i pulsanti frontali sono un po’ piccoli e quelli start e select si sono intrufolati a sinistra. Inoltre, i grilletti analogici non rispondono alla pressione e le leve analogiche potrebbero risultare un po’ basse, anche se comunque precise ed efficienti. Tuttavia, per il suo prezzo, il Pocket 3+ è ben assemblato e facile da trasportare.

Ma andiamo oltre il suo aspetto, perché il vero potere del Pocket 3+ risiede nella sua capacità di emulare console di un’epoca passata. Può affrontare senza problemi giochi fino alla gamma di Dreamcast/PSP, quindi immergiti nelle avventure di un’era d’oro dei videogiochi, da SNES a PS1 e molto altro ancora. E con un recente aggiornamento del firmware, questo gioiello si è evoluto ancora di più, gestendo in modo accettabile anche macchine più esigenti come la PlayStation 2 e il GameCube. Non possiamo dire che sia perfetto (specialmente con la PS2), ma la sua capacità di far girare con fluidità molti giochi è davvero impressionante, soprattutto a questo prezzo. Ma c’è di più! Puoi anche goderti la vasta libreria di giochi nativi di Android o trasformare il tuo Pocket 3+ in un ponte verso il paradiso dei giochi su PC, Xbox o PS5, grazie allo streaming. La durata della batteria, naturalmente, varierà in base al tipo di gioco, ma aspettati di giocare tranquillamente tra le cinque e le sette ore.

No products found.

Logitech G Cloud

Se solo il Logitech G Cloud costasse 150€ in meno, sarebbe senza dubbio il gioiello inarrivabile del mondo portatile Android. Con un display da 7 pollici e risoluzione 1080p, regala un’esperienza visiva incantevole, rendendo invidia al Retroid Pocket 3+ e persino al più economico Steam Deck. Nonostante abbia le stesse dimensioni dello schermo dello Steam Deck, si fa notare per la sua leggerezza, pesando la metà e offrendo un design ergonomico con impugnature che ti faranno dimenticare il tempo durante le lunghe sessioni di gioco. Le vibrazioni tattili (haptics) funzionano in modo impeccabile, e la batteria offre un’eccezionale autonomia di 10-12 ore. Questo lo rende il compagno ideale per il game streaming, e per quanto riguarda l’emulazione, riesce a gestire con agilità giochi fino alla gamma di Dreamcast/PSP. La fiducia nel marchio Logitech ti garantisce un’esperienza di acquisto senza preoccupazioni, senza costi di spedizione nascosti o tempi di attesa lunghi; ordina il tuo G Cloud dal tuo negozio preferito e lo riceverai comodamente a casa in pochi giorni.

Tuttavia, ahimè, il prezzo del G Cloud si è attestato spesso intorno ai 300€ negli ultimi mesi. Anche se ha subito un calo di 50€ rispetto al prezzo di lancio. Il G Cloud può ancora eseguire alcuni giochi per GameCube, 3DS e PS2, ma non con la stessa fluidità, soprattutto a risoluzioni più elevate. Inoltre, sebbene il G Cloud non sia privo di qualità, i suoi grilletti risultano un po’ meno profondi e i pulsanti frontali sono solo sufficienti. (Fortunatamente, i grilletti sono comunque analogici.) Inoltre, a causa del supporto solo per il file system FAT32, il G Cloud non può ospitare giochi più grandi di 4 GB su una microSD. Nonostante questi aspetti, il G Cloud continua a offrire un’esperienza lussuosa e accattivante, superando Pocket 3+ in vari aspetti. Se il denaro non è un ostacolo per te, o se lo trovi in vendita per circa 200€, dovresti seriamente prendere in considerazione l’acquisto di questo gioiello.

Steam deck

Steam Deck

Scopriamo il fenomeno del Steam Deck di Valve, un vero e proprio gioiello nel mercato delle console portatili da gioco, che offre un’equilibrata combinazione di prezzo e funzionalità. Il modello base, con soli 420€ e una memoria espandibile di 64GB in eMMC, è un’offerta irripetibile. Anche le varianti da 550€ e $680€ con SSD più veloci e, nel modello di punta, un lussuoso display in vetro, sono straordinarie, sebbene debbano affrontare una concorrenza più agguerrita da parte di console portatili Windows con prezzi simili. (Esamineremo questo aspetto più in profondità in seguito.)

In ogni caso, il Steam Deck si distingue come un dispositivo notevolmente performante. Anche se non tutti i giochi presenti sulla piattaforma Steam sono compatibili con il sistema operativo Linux del dispositivo, migliaia di titoli sono supportati e l’elenco ufficiale di giochi verificati e ancora giocabili continua ad espandersi costantemente. Può eseguire alcuni giochi nativamente e stabilmente, rendendo possibile esperienze di gioco che non sono neanche pensabili sulla Nintendo Switch, da Elden Ring a Final Fantasy VII Remake fino al remake di Resident Evil 4. Non si tratta di un processo completamente “plug-and-play” come avviene sulla console di Nintendo, poiché alcuni giochi richiedono alcuni aggiustamenti per funzionare in modo ottimale e alcuni titoli AAA più recenti stanno mettendo alla prova i limiti del dispositivo. Tuttavia, grazie a SteamOS, le impostazioni sono relativamente accessibili e nella pratica, il Steam Deck rappresenta essenzialmente una console di ultima generazione che offre un’esperienza di gioco a 720p, ma che può essere portata ovunque.

Questa potenza fa del Steam Deck un eccellente dispositivo anche per l’emulazione. Mentre alcuni sistemi richiedono alcune modifiche (come nel caso del Wii) e altri dipendono dai giochi specifici (come nell’affrontare la difficoltà dell’emulazione di PS3 e Xbox), la maggior parte dei giochi viene eseguita senza problemi e praticamente tutto è giocabile. Sorprendentemente, può anche eseguire giochi più complessi rispetto alla Nintendo Switch. Utilizzando strumenti come EmuDeck, la configurazione di tutto ciò risulta piuttosto semplice. Oltre all’emulazione, la versatilità del Deck lo rende un dispositivo perfetto per lo streaming di giochi Xbox. Inoltre, abbinandolo a una dock, è possibile giocare molti giochi (anche se non tutti) a risoluzioni più elevate su un televisore o un monitor.

Il difetto più evidente del Steam Deck è la sua dimensione: con un peso di 1,5 libbre, uno spessore di circa due pollici e una lunghezza inferiore a un piede, il termine “portatile” viene sfidato ai limiti. Anche se hai mani grandi, tenere il dispositivo per diverse ore può risultare faticoso. A seconda dei giochi che si giocano, l’autonomia della batteria può variare da otto ore a meno di due. Inoltre, il display IPS LCD da 7 pollici, pur essendo discreto, non è altrettanto vivace di quello presente sulla Nintendo Switch OLED, e il pad direzionale risulta un po’ molle. Tuttavia, il Deck è uno strumento robusto. Le levette analogiche sono piacevolmente lisce, i pulsanti frontali e i grilletti rispondono con prontezza, e dissipa il calore in modo ottimale. L’utilizzo del Deck si avvicina alla sensazione di utilizzare un controller standard, con l’aggiunta di quattro pulsanti posteriori personalizzabili e due trackpad per facilitare la navigazione dell’interfaccia dei giochi in stile PC. Nonostante il peso, le impugnature sagomate si adattano naturalmente alle mani, rendendo l’esperienza di gioco più confortevole.

Lo Steam Deck è acquistabile presso questo link: https://store.steampowered.com/steamdeck

Conclusione


In conclusione, le piattaforme da gioco portatili offrono un’esperienza di gioco incredibile e la libertà di goderti i tuoi giochi preferiti ovunque tu sia. Dalle versatili opzioni come il Valve Steam Deck, che equilibra prezzo e funzionalità con la sua vasta libreria di giochi e capacità di emulazione, alla retro-stilizzata bellezza del Retroid Pocket 3+, ideale per gli amanti dei classici videogiochi, c’è una scelta perfetta per ogni tipo di giocatore.

Se desideri la comodità di giocare ai titoli più recenti e di alta qualità, ma preferisci l’esperienza di gioco su Android, il Logitech G Cloud potrebbe essere il dispositivo adatto a te. Dall’affascinante design alla potenza di emulazione, questo dispositivo offre un’esperienza di gioco lussuosa.

Tuttavia, ricorda che la scelta della piattaforma da gioco portatile dipende principalmente dalle tue preferenze personali e dalle tue esigenze di gioco. Considera attentamente le caratteristiche, il prezzo e l’autonomia della batteria di ogni dispositivo prima di prendere una decisione.

In definitiva, qualsiasi sia la tua scelta, una piattaforma da gioco portatile ti permetterà di vivere avventure emozionanti e scoprire mondi fantastici, tutto nella comodità del palmo della tua mano. Che tu sia un nostalgico degli anni passati o un appassionato di giochi moderni, queste piattaforme portatili trasformeranno il tuo tempo libero in un’esperienza di gioco straordinaria. Buon divertimento!

Vittorio Montana
Vittorio Montana
Sono un appassionato di videogiochi e mi piace giocare su diverse console, tra cui Nintendo Switch e PlayStation 5. Fin dall'infanzia, ho mostrato un forte interesse per i videogiochi. Mi piace passare il tempo immerso in mondi virtuali, esplorando ambienti fantastici e sfidando boss epici. Ho giocato a molti titoli famosi e ho sviluppato una conoscenza approfondita del mondo dei videogiochi.
POTRESTI LEGGERE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

I NOSTRI SOCIAL

0FollowerSegui
0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Migliori prodotti del mese

No products found.

Più letti

Ultimi commenti