Home Prodotti Consigliati I 10 migliori Monitor da Gaming

I 10 migliori Monitor da Gaming

0

Oggi siamo qui per mostrarvi la classifica dei 10 monitor da gaming che noi reputiamo i più adatti in ambito gaming. Si parte da monitor economici sui 180-200€ fino ad arrivare a monitor decisamente avanzati e con caratteristiche fuori dal comune, che arrivano a costare anche oltre il “K”.

monitor da gaming

Caratteristiche di un monitor da gaming 

Prima di incominciare facciamo però chiarezza sulle caratteristiche principali che vi consigliamo assolutamente di visionare prima di procedere all’acquisto di un monitor da gaming:

  1. Tipologia di Pannello: Ci sono pannelli TN che offrono una fluidibilità d’immagine molto affidabile, a discapito però di colori brillanti e ben definiti. Oltre ai pannelli TN troviamo i pannelli IPS che offrono una qualità d’immagine molto affidabile a discapito però dell’input lag (il tempo che impiega un pixel per passare dal nero al bianco o viceversa). Ultimi ma non meno importanti i pannelli VA, che sono una via di mezzo tra i due visti prima. Offrono una qualità d’immagine ben definita con un discreto input lag e un’ottima fluidibilità, però non sempre riescono ad offrire il massimo;
  2. Frequenza di Aggiornamento: è fondamentale, soprattutto in ambito gaming, conoscere la frequenza di aggiornamento del proprio monitor. Più alta è, meglio è e varia tra i 60 e i 240hz;
  3. Risposta: Espressa in millisecondi, è il tempo che impiega il monitor a cambiare stato. Più basso è, meglio è ovviamente;
  4. Freesync: è una tecnologia volta ad evitare il disallineamento tra la frequenza di aggiornamento dello schermo e la frequenza dei fotogrammi del contenuto stesso;
  5. Risoluzione: Parametro molto importante da considerare. Si può partire da uno schermo HD fino ad arrivare ad un 4K HDR.
  6. Formato: Si può partire da un classico 16:9 per passare poi a schermi allungati orizzontalmente, cioè 21:9 e addirittura 32:9.

Monitor da Gaming curvo: quali sono i vantaggi?

I vantaggi sono molti, ma due sono i principali, ovvero avere una visione da qualsiasi angolazione e da seduti avere uno schermo “avvolgente” che ottimizza sicuramente l’esperienza di gaming.

Il monitor curvo si adatta alla curvatura naturale degli occhi, conferendo un senso di avvolgimento appunto nella scena.

La vista viene coinvolta in una scena fluente e avvolgente riducendo così l’affaticamento degli occhi.

Oltre al fattore vista, entra in gioco anche il fattore produttività. Infatti con un monitor curvo è molto più semplice lavorare in multitasking tenendo sotto controllo più attività contemporaneamente.

Posso usare il monitor da Gaming su Ps4 e Xbox One?

Certamente, ma ricorda che alcune caratteristiche di monitor avanzati, come ad esempio il 4K HDR o i 144hz, sulle console più comuni (PS4 e Xbox One) non sono compatibili, quindi è meglio puntare su qualcosa di più economico.

Ci sono però console che supportano il 4K, come la PS4 Pro e la Xbox One X, in questo caso è possibile investire di più su un monitor migliore.

Bene, iniziamo quindi ad elencare i migliori monitor da gaming, in ordine di prezzo e caratteristiche in modo crescente.

1) BenQ GL2480: il Monitor da Gaming più economico 

Se si ha un potenziale di spesa basso, questo BenQ è senza dubbio la scelta migliore.

Offrendo un input lag basso (di solo 1ms) insieme ad un refresh rate di 75hz e ad un pannello TN, è in grado di soddisfare discretamente tutte le esigenze di un gamer occasionale.

Stiamo parlando di un FHD da 24″ antiriflesso. Possiede inoltre la modalità e-Paper, che adatta la luminosità dello schermo facendolo sembrare uno schermo di un e-reader quando si stanno visualizzando contenuti come articoli di giornale o un e-book.

Ultima ma non meno importante, la modalità di regolazione automatica della luminosità, che la regola in base ai contenuti che si stanno visualizzando.

Il design è molto spartano e classico, ma comunque ottimale e di qualità.

Parliamo comunque di un monitor che si attesta sui 160-190€ e non si può pretendere più di tanto, infatti essendo un pannello TN, i colori possono sembrare un po’ sbiaditi rispetto ad un IPS.

In generale lo si consiglia a tutti i gamer non professionisti che vogliono avere un’esperienza di gaming discreta senza rinunciare alla qualità.

2) LG 27MP59G: il Monitor da Gaming 27” con Freesync

Subito dopo il BenQ GL2480 troviamo senz’altro questo ottimo LG 27MP59G, che è di poco migliore rispetto a quello precedente, ma che differisce per alcune caratteristiche.

LEGGI ANCHE  Differenze monitor IPS TN (gaming grafica)

Stiamo parlando sempre di un FHD, ma questa volta di un IPS. 27″ e 75hz e con la tecnologia Radeon FreeSync.

Il design è classico e quindi senza alcuna personalizzazione.

Le restanti caratteristiche, come l’input lag e il prezzo, sono le medesime del modello visto precedentemente. Infatti sta a voi decidere se puntare su un TN e quindi fluido o su un IPS con colori brillanti e affidabili.

3) Samsung C24FG73 monitor con input lag basso

Ora passiamo ai veri monitor da gaming, quelli che reputiamo più adatti e più performanti mantenendoci comunque calmi sul prezzo.

Come terzo monitor vi parliamo di questo Samsung C24FG73, un monitor curvo con pannello VA (quindi molto affidabile sia come colori che come fluidità) da 24″ FHD 19:9 HDR, con un refresh rate di ben 144hz e solo 1ms di input lag.

È dotato anch’esso come il precedente di tecnologia FreeSync.

È un monitor dal design elegante e minimale, ottimizzato per il gaming professionale e non.

È senza ombra di dubbio uno dei migliori monitor medio gamma come rapporto qualità-prezzo. Infatti non ha un costo elevatissimo rispetto ai modelli visti in precedenza. Si attesta sui 220-230€ ed è un prezzo più che valido.

4) Samsung C32JG52: monitor curvo da 144hz

Non spostiamoci ancora, restiamo sempre su Samsung perché dopo il modello visto precedentemente, è disponibile la sua “evoluzione” ma con caratteristiche e dimensioni nettamente differenti.

Parliamo di ben 32″ di monitor dotato di pannello VA, quindi assolutamente valido.

È un QHD, quindi abbiamo una risoluzione maggiore rispetto agli altri monitor visti finora, insieme a 144hz di refresh rate. Possiede però un input lag di 4ms.

È un prodotto dal design classico senza particolari personalizzazioni, che si trova molto spesso sopra i 350/400€, ma ad oggi è in offerta a soli 299€.

In ogni caso vi lascio qui sopra l’Amazon box per eventualmente acquistarlo.

5) Asus ROG STRIX XG248Q: monitor da gaming 240hz

Ora ci spostiamo in un altro concept di monitor. Quello di cui vi stiamo andando a parlare è di un monitor Asus da 24″ con un pannello TN FHD, con 1ms di input lag e dotato di tecnologia FreeSync.

E voi vi starete chiedendo: che ha di particolare questo monitor? Beh, è un monitor con ben 240hz di refresh rate!

È quindi il massimo della fluidità e scorrevolezza. E’ senza dubbio una tecnologia costosa (infatti ci aggiriamo sui 400-450€ di monitor) che è utile ai gamer professionisti, ma volendo anche ai casual gamer.

È molto curato anche il design, a tema gaming con anche una retroilluminazione sul retro.

Se ve lo consiglio? Ni.

Il prezzo è altino per quel che offre. Si è un 240hz ma è pur sempre solo un 24″ TN. È un prodotto specifico, ricercato e particolare. Sicuramente come rapporto qualità-prezzo c’è di meglio, ma c’è da dire che comunque è un monitor di alta qualità.

6) Asus ROG STRIX XG32VQ: monitor da gaming curvo 144hz VA

Rimaniamo in casa Asus per vedere insieme questo Rog Strix XG32VQ, che è di una fascia di prezzo superiore rispetto al precedente, ma con caratteristiche ovviamente differenti.

Stiamo parlando di un 32″ QHD, pannello VA con 4ms di input lag e 144hz, quindi con un refresh rate inferiore rispetto al precedente. E’ dotato anch’esso di tecnologia FreeSync.

È un monitor molto simile al Samsung C32JG52, ma con un grado di personalizzazione molto più elevato. È, infatti, completamente regolabile sia in altezza che in angolazione, possiede luci regolabili e con antiriflesso.

È inoltre curvo come il Samsung citato prima.

7) Msi Optix Mpg341Cqrv: monitor da gaming curvo quadhd ips 120hz

Spostiamoci ora su un’altra gamma di monitor, di una qualità e di un prezzo nettamente superiori.

Parliamo di un Msi che possiede un pannello IPS QHD HDR da 120hz (è disponibile anche nella versione da 144hz ad un prezzo ovviamente più elevato). È un 34″ 21:9 curvo e ha 1ms di input lag. È inoltre dotato di tecnologia FreeSync.

LEGGI ANCHE  Migliori Fidget Spinner Amazon & Gearbest

È un monitor molto grande e curvo, quindi è sconsigliato per una persona che magari possiede uno spazio ridotto sulla propria scrivania, anche perché non può essere guardato da vicino.

È un prodotto davvero ricercato e particolare, pensato esclusivamente in ambito gaming avanzato. È inoltre pienamente personalizzabile attraverso l’app “Gaming OSD” per quanto riguarda l’illuminazione RGB, sia posteriori che anteriori.

Se ne vale la pena? La risposta è sempre ni.

Dipende dall’uso che ne volete fare. Se giocate parecchio, se siete gamer professionisti o se semplicemente desiderate un’esperienza di gioco molto realistica, questo è il prodotto che fa per voi.

Se giocate ogni tanto e non state a badare tanto ai dettagli, puntate su qualcosa di più economico (ma comunque più che valido) visto prima.

8) Asus ROG SWIFT PG349Q: monitor da gaming QuadHD da 120hz

Ritorniamo in casa Asus, ma per parlare questa volta di un prodotto assolutamente diverso. Vi preannunciamo infatti che si tratta di un prodotto esclusivo, pensato davvero solo ed esclusivamente per coloro che hanno esigenze molto alte in ambito gaming e non possono rinunciare ai dettagli.

Parliamo quindi di un monitor da ben 34″ QHD da 120hz. È un pannello IPS con 1ms di input lag.

Il design richiama senza dubbio un classico monitor da gaming, con retroillumazione e luce col logo sulla scrivania.

Tanto per precisare, stiamo parlando di un monitor che supera il K, infatti il prezzo medio oscilla tra 1000 e 1100€. Ribadiamo che è un prodotto assolutamente professionale.

Se siete semplicemente dei gamer occasionali, è sconsigliato acquistare questo monitor, mentre se avete semplicemente una disponibilità economica elevata, la scelta è vostra.

9) Samsung C49RG90: monitor da gaming 49”

Torniamo ora in casa Samsung per parlare di un monitor molto ma molto particolare. Infatti non è adatto a tutti, andiamo a scoprire il perché.

Parliamo di un monitor decisamente mastodontico da ben 32:9, 49″ Dual QHD da 120hz Super Ultra Wide. E’ dotato di tecnologia FreeSync e possiede un input lag di 4ms.

È un monitor davvero speciale e molto ma molto ricercato. Richiede infatti una buona/ottima scheda video di fascia alta per ottenere il massimo da uno schermo del genere. Secondo noi può avere senso in giochi di simulazione come le corse di auto, ma senz’altro anche in tutti gli altri giochi.

Il design è assolutamente classico, senza retroilluminazioni o decori a tema gaming.

Lo consigliamo? La risposta ormai la conoscete: ni. Può piacere come non. È un prodotto che comunque richiede spazio, molto spazio e una scheda video che riesca a sfruttare il massimo.

È un prodotto che viene venduto ad un prezzo simile al precedente, ovvero sui 1000€ salvo offerte.

10) Predator XB273KG: monitor da gaming 4K HDR 27”

Spostiamoci completamente e andiamo a vedere insieme l’ultimo monitor che chiude la nostra raccolta. Si tratta di un Predator XB273KG, un monitor 4K HDR da 27″ IPS da 144hz di refresh rate insieme ad un input lag di 1ms.

È venduto a ben 900€, un prezzo esageratissimo per un semplice 27″. Più che altro per avere un input lag basso ed alte prestazioni in 4K, è necessario avere un hardware di altissimo livello, componenti di fascia altissima.

È l’unico monitor 4K che vi proponiamo, perché ancora oggi non ci sono monitor 4K in grado di soddisfare il famosissimo rapporto qualità-prezzo. Certo, si trovano monitor 4K a 300€, ma quei prodotti hanno un refresh rate molto basso e un input lag alto.

Per finire, il design è stile gaming, con la cornice rivisitata e una forma particolare.

La scelta definitiva

Bene amici, siamo arrivati alla fine di questa raccolta dei 10 monitor da gaming che noi reputiamo di qualità.

Ma come scegliere tra questi?

Beh se siete gamer occasionali io andrei sul monitor numero 2 o 3, non spigendovi oltre al 4.

Se siete invece gamer professionisti o avete semplicemente una disponibilità economica elevata, potete scegliere dal 5 in poi a seconda delle vostre esigenze.Per una semplice console PS4 o Xbox, io punterei a questo punto sul monitor 1 o 2, ma volendo anche su una TV. Per un PC dall’hardware di fascia medio-alta dal 4 al 6 sono i migliori, mentre per PC di fascia altissima, dal 7 in poi.Bene, la nostra guida è giunta al termine. Sarà nostro il compito di aggiornarvi su eventuali novità in ambito monitor da gaming.
Scopri le migliori configurazioni Pc gaming consigliate da Guide-Informatica.

Grazie per la lettura! Non esitate a porre eventuali domande nel box commenti qui sotto.

SCOPRITE I MIGLIORI NOTEBOOK DA GAMING SELEZIONATI PER VOI.

T’interessano le OFFERTE?
Segui il nostro Canale TELEGRAM! Codici sconto, offerte, segnalazioni bomba .


Ti ricordiamo che puoi seguirci sui nostri social per rimanere aggiornato:
📸 Insta - instagram.com/guideinformatica
👮🏻‍♂️ Telegram - telegram.me/guideinformatica1
🎶 TikTok - tiktok.com/@guideinformatica
📹Youtube - Youtube.com/guideinformatica

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here