mercoledì, Giugno 19, 2024
Testo alternativo
HomeNewsApple e Google collaborano per combattere il tracciamento indesiderato con AirTags e...

Apple e Google collaborano per combattere il tracciamento indesiderato con AirTags e Tile

Apple e Google annunciano partnership per contrastare il problema del tracciamento indesiderato attraverso dispositivi come AirTags e Tile. Le aziende hanno proposto standard del settore “per contrastare l’abuso dei dispositivi di localizzazione Bluetooth per il tracciamento indesiderato“.

La proposta ha ricevuto il sostegno di Samsung, Tile, Chipolo, il marchio Eufy di Anker e Pebblebee, nonché di diverse organizzazioni per la sicurezza e la tutela dei diritti dei consumatori. La specifica in fase di progettazione include le migliori pratiche e le istruzioni per i produttori di tracker Bluetooth su come implementare la “rilevazione e gli avvisi di tracciamento non autorizzati” per iOS e Android.

Apple e Google hanno presentato la specifica in fase di progettazione all’Internet Engineering Task Force, un’importante organizzazione per lo sviluppo degli standard. Nel corso dei prossimi tre mesi, le parti interessate avranno l’opportunità di esaminare la documentazione e di esprimere il loro parere. Apple e Google affronteranno i feedback dal periodo di commento e collaboreranno per sviluppare una versione definitiva della specifica entro la fine dell’anno. Le future versioni di iOS e Android supporteranno questa tecnologia.

“I tracker Bluetooth hanno creato enormi vantaggi per gli utenti, ma portano anche al potenziale di tracciamenti indesiderati, che richiedono un’azione a livello di settore per essere risolti“, ha dichiarato Dave Burke, vicepresidente dell’ingegneria Android di Google, in un comunicato stampa. “Android ha un impegno saldo nel proteggere gli utenti e continuerà a sviluppare robuste protezioni e collaborare con l’industria per contrastare l’abuso dei dispositivi di localizzazione Bluetooth”.

Siamo orgogliosi di aver costruito AirTag e la rete Find My con una serie di funzionalità proattive per scoraggiare il tracciamento indesiderato – una prima nel settore – e continuiamo a migliorare la tecnologia per garantirne un uso corretto“, ha affermato Ron Huang, vicepresidente del sensing e della connettività di Apple. “Questa nuova specifica dell’industria si basa sulle protezioni di AirTag e, grazie alla collaborazione con Google, rappresenta un passo fondamentale avanti per contrastare il tracciamento indesiderato su iOS e Android”.

Negli ultimi anni ci sono stati numerosi casi di tracker Bluetooth utilizzati per stalkare le persone, poiché i criminali hanno piazzato questi dispositivi sulle loro vittime ignare. Non solo le persone possono essere tracciate senza il loro consenso, ma, secondo alcune fonti, i ladri hanno utilizzato questi dispositivi per rubare auto di alta gamma.

Vittorio Montana
Vittorio Montana
Sono un appassionato di videogiochi e mi piace giocare su diverse console, tra cui Nintendo Switch e PlayStation 5. Fin dall'infanzia, ho mostrato un forte interesse per i videogiochi. Mi piace passare il tempo immerso in mondi virtuali, esplorando ambienti fantastici e sfidando boss epici. Ho giocato a molti titoli famosi e ho sviluppato una conoscenza approfondita del mondo dei videogiochi.
POTRESTI LEGGERE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

I NOSTRI SOCIAL

0FollowerSegui
0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Migliori prodotti del mese

No products found.

Più letti

Ultimi commenti