venerdì, Aprile 19, 2024
Testo alternativo
HomeComputerUn SUPERCOMPUTER fatto con i funghi

Un SUPERCOMPUTER fatto con i funghi

Preparazione per registrare la dinamica della resistenza elettrica di scarti di canapa colonizzati da funghi ostrica. Andrew Adamatzky.

Unconventional Computing Laboratory” nell’Università dell’ovest dell’Inghilterra sembra, ad una prima occhiata, un normale spazio di lavoro, con computer e strumenti scientifici su ripiani puliti e lisci. Ma osservando da vicino, iniziano ad apparire delle anomalie. Una serie di video condivisi con PopSci mostrano i particolari strani di questa ricerca: sopra le scrivanie disordinate ci sono grandi contenitori di plastica con elettrodi che spuntano da una sostanza simile a una schiuma e una scheda madre enorme con minuscoli funghi ostrica che crescono sulla sua superficie.

No, questo laboratorio non sta cercando di ricreare scene de “The Last of Us“. I ricercatori lavorano su questo tipo di progetti da diverso tempo: è stato fondato nel 2001 con la convinzione che i computer del prossimo secolo saranno composti da sistemi chimici o viventi, o wetware, che lavoreranno in armonia con l’hardware e il software.

Gli scienziati dell’Università dell’Inghilterra occidentale con sede a Bristol hanno sviluppato un innovativo metodo per sostituire parti di un computer con funghi, che contengono micelio – minuscoli filamenti utilizzati principalmente per crescere ed espandersi. Questi miceli sono in grado di collegare pezzi di hardware all’interno di un computer, trasmettere segnali elettrici, riceverli e conservare la memoria, e persino replicare componenti come il processore e la RAM.

Perché? Integrare queste dinamiche complesse e le architetture di sistema nell’infrastruttura informatica potrebbe teoricamente consentire di elaborare e analizzare le informazioni in modi nuovi. E sicuramente è un’idea che ha guadagnato terreno di recente, come si può vedere attraverso gli algoritmi basati sulla biologia sperimentale e i prototipi di sensori a microbo e schede circuito kombucha.

Photo Credit: Andrew Adamatzky

In altre parole, stanno cercando di capire se i funghi possono svolgere funzioni di elaborazione e di sensing. Con i computer fungali, il micelio – la struttura radicale a forma di rete del fungo – agisce come conduttore e componente elettronico del computer. (Ricorda che i funghi sono solo il corpo fruttifero del fungo.) Possono ricevere e inviare segnali elettrici, così come conservare la memoria.

“Mischio le colture di micelio con la canapa o con le trucioli di legno, poi le metto in scatole di plastica chiuse e permetto al micelio di colonizzare il substrato, così tutto diventa bianco”, dice Andrew Adamatzky, direttore del “Unconventional Computing Laboratory” presso l’Università dell’ovest dell’Inghilterra a Bristol. “Poi inseriamo gli elettrodi e registriamo l’attività elettrica del micelio. Quindi, attraverso la stimolazione, diventa attività elettrica, e poi otteniamo la risposta.” Egli fa notare che questo è l’unico laboratorio di questo tipo nel Regno Unito, in cui è presente materiale chimico, liquido o biologico, in qualsiasi dipartimento di informatica. I computer classici di oggi vedono i problemi come binari: i numeri uno e zero che rappresentano l’approccio tradizionale di questi dispositivi. Tuttavia, la maggior parte delle dinamiche del mondo reale non può sempre essere catturata attraverso quel sistema. Questo è il motivo per cui i ricercatori stanno lavorando su tecnologie come i computer quantistici (che potrebbero simulare meglio le molecole).

Vittorio Montana
Vittorio Montana
Sono un appassionato di videogiochi e mi piace giocare su diverse console, tra cui Nintendo Switch e PlayStation 5. Fin dall'infanzia, ho mostrato un forte interesse per i videogiochi. Mi piace passare il tempo immerso in mondi virtuali, esplorando ambienti fantastici e sfidando boss epici. Ho giocato a molti titoli famosi e ho sviluppato una conoscenza approfondita del mondo dei videogiochi.
POTRESTI LEGGERE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

I NOSTRI SOCIAL

0FollowerSegui
0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Migliori prodotti del mese

No products found.

Più letti

Ultimi commenti