domenica, Giugno 23, 2024
Testo alternativo
HomeNewsLa Rivoluzione e le Nuove Prospettive di OpenAI: Microsoft Entra nel Consiglio...

La Rivoluzione e le Nuove Prospettive di OpenAI: Microsoft Entra nel Consiglio di Amministrazione

Dopo il travagliato ritorno di Sam Altman come CEO di OpenAI, la società ha annunciato, alla vigilia del primo anniversario di ChatGPT, una nuova mossa strategica includendo Microsoft come osservatore non votante nel suo consiglio di amministrazione. Questa decisione solleva domande sulla mancanza iniziale della presenza del più grande investitore della società nel consiglio, ma sembra che questo tema sia stato affrontato almeno in parte. Altman si unisce al co-fondatore Greg Brockman, che riprende il ruolo di Presidente, mentre Mira Murati, che ha ricoperto brevemente il ruolo di CEO ad interim durante le recenti vicissitudini, tornerà al suo ruolo di CTO.

L’annuncio ufficiale conferma anche la formazione di un nuovo consiglio composto da Bret Taylor, ex CEO di Salesforce, come presidente, l’ex segretario al Tesoro degli Stati Uniti sotto l’amministrazione Clinton Larry Summers, e il membro originale Adam D’Angelo, co-fondatore e CEO di Quora. Prima dei recenti cambiamenti, era circolato il rumor che l’uscita di Altman fosse influenzata dal presunto conflitto di interessi di D’Angelo, poiché OpenAI stava sviluppando un potenziale concorrente per il servizio Poe di Quora, che include ChatGPT e GPT-4 di OpenAI insieme ad altri modelli di intelligenza artificiale generanti testo.

La presenza di D’Angelo nel nuovo consiglio di OpenAI è stata inaspettata, e Altman ha affrontato questa situazione in un post su X. “Quora è un grande cliente di OpenAI, e abbiamo ritenuto utile avere una rappresentanza dei clienti nel nostro consiglio.” Altman ha aggiunto che D’Angelo “ha sempre chiarito… il potenziale conflitto e cosa fosse necessario fare,” compresa la disponibilità a lasciare il consiglio, se necessario. Riguardo alle ragioni per cui il consiglio originale voleva Altman fuori, ha dichiarato che “è chiaro che ci sono stati reali fraintendimenti tra me e alcuni membri del consiglio.”

Ilya Sutskever, co-fondatore e chief scientist di OpenAI, era un ex membro del consiglio che si dice abbia guidato l’allontanamento di Altman. L’esecutivo ha successivamente ammesso apertamente di “rammaricarsi profondamente della sua partecipazione alle azioni del consiglio” (con Elon Musk che implorava attenzione nel suo thread), e ha espresso il suo sostegno al ritorno di Altman come CEO. Nel suo messaggio aperto, Altman ha affermato di “non nutrire alcun risentimento nei suoi confronti” e che la sua squadra sta cercando un modo per permettere a Sutskever di continuare il suo lavoro in OpenAI.

Nello stesso annuncio ufficiale, il nuovo presidente di OpenAI, Taylor, ha assicurato che l’azienda “migliorerà la struttura di governance” e metterà insieme “un comitato indipendente del consiglio per supervisionare una revisione degli eventi recenti”, al fine di garantire la stabilità dell’organizzazione. Questi cambiamenti rappresentano un momento cruciale per OpenAI, che si prepara a un nuovo capitolo con Microsoft a bordo, pronta a portare ulteriore esperienza e risorse strategiche nella sua missione di spingere i confini dell’intelligenza artificiale.

Vittorio Montana
Vittorio Montana
Sono un appassionato di videogiochi e mi piace giocare su diverse console, tra cui Nintendo Switch e PlayStation 5. Fin dall'infanzia, ho mostrato un forte interesse per i videogiochi. Mi piace passare il tempo immerso in mondi virtuali, esplorando ambienti fantastici e sfidando boss epici. Ho giocato a molti titoli famosi e ho sviluppato una conoscenza approfondita del mondo dei videogiochi.
POTRESTI LEGGERE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

I NOSTRI SOCIAL

0FollowerSegui
0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Migliori prodotti del mese

No products found.

Più letti

Ultimi commenti