domenica, Marzo 3, 2024
Testo alternativo
HomeNewsLa SEC intenta una causa contro Richard Heart e i suoi progetti...

La SEC intenta una causa contro Richard Heart e i suoi progetti criptovalutari per offerte non registrate di “crypto asset securities

La Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti ha preso di mira Richard Schueler, noto online come Richard Heart, e i suoi tre progetti criptovalutari – Hex, PulseChain e PulseX – intentando una causa per condotta di offerte non registrate di “crypto asset securities”.

Secondo l’agenzia, le offerte non registrate hanno raccolto oltre 1 miliardo di dollari in criptovalute dagli investitori. Una somma significativa che ha attirato l’attenzione delle autorità, poiché il crescente mercato delle criptovalute è diventato un terreno fertile per operazioni potenzialmente non regolamentate e truffe.

Oltre alle accuse di offerte non registrate, Heart e PulseChain sono stati anche accusati di frode, con l’accusa di aver utilizzato almeno 12 milioni di dollari provenienti dalle offerte per acquistare beni di lusso, come auto sportive, orologi e persino un raro diamante nero di 555 carati noto come “The Enigma” – ritenuto il più grande diamante nero al mondo.

PulseChain, lanciato a maggio, è una blockchain che permette agli utenti di scambiare altre criptovalute sulla sua rete tramite l’exchange PulseX.

Tuttavia, il percorso di Hex e PulseChain non è stato privo di ostacoli. In passato, la comunità ha espresso preoccupazioni riguardo alla solidità finanziaria di Hex e alcuni l’hanno persino etichettato come una possibile truffa. Le controversie sono scaturite dalla promessa di Hex di essere il primo “certificato di deposito blockchain” con alti rendimenti annuali per gli utenti che possiedono i suoi token. Queste affermazioni hanno sollevato dubbi sulla validità del progetto e hanno contribuito a creare un’atmosfera di scetticismo intorno ad esso.

La SEC ha sostenuto che Heart avrebbe creato una funzione di “staking” per i token Hex, promettendo rendimenti fino al 38%. Tuttavia, l’agenzia ha affermato che Heart avrebbe cercato di eludere le leggi sui titoli chiedendo agli investitori di “sacrificare” invece di “investire” i loro asset criptati in cambio di token PLS e PLSX.

La causa presentata dalla SEC riguarda principalmente il trattamento delle cripto-attività come titoli. Mentre alcuni nel settore delle criptovalute sostengono che alcune di queste attività debbano essere considerate come tali e quindi regolamentate, altri organismi regolatori e parte dell’industria hanno opinioni diverse al riguardo.

Proprio questo mese, un tribunale federale ha stabilito che il token XRP, utilizzato per la blockchain di Ripple, non è un titolo quando viene venduto al pubblico, ma potrebbe esserlo per le vendite istituzionali. La SEC aveva accusato Ripple e due suoi dirigenti di aver raccolto 1,3 miliardi di dollari in un’offerta di asset digitali non registrata e continuativa.

L’attenzione delle autorità regolatorie sulle operazioni crittografiche sta aumentando, e la SEC sta intensificando gli sforzi per contrastare le presunte violazioni dei titoli, frodi e altre attività illegali nell’industria delle criptovalute. Questa causa contro Richard Heart e i suoi progetti è solo l’ultimo esempio di tale impegno, e potrebbero esserci ulteriori azioni legali in futuro contro altre aziende coinvolte nel settore.

Vittorio Montana
Vittorio Montana
Sono un appassionato di videogiochi e mi piace giocare su diverse console, tra cui Nintendo Switch e PlayStation 5. Fin dall'infanzia, ho mostrato un forte interesse per i videogiochi. Mi piace passare il tempo immerso in mondi virtuali, esplorando ambienti fantastici e sfidando boss epici. Ho giocato a molti titoli famosi e ho sviluppato una conoscenza approfondita del mondo dei videogiochi.
POTRESTI LEGGERE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

I NOSTRI SOCIAL

0FollowerSegui
0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Migliori prodotti del mese

Più letti

Ultimi commenti