sabato, Dicembre 9, 2023
Testo alternativo
HomeNewsWindows CorePC: il futuro modulare e compatibile di Windows

Windows CorePC: il futuro modulare e compatibile di Windows

Windows 12

Microsoft sta lavorando su una nuova versione di Windows chiamata CorePC, che rappresenta un’evoluzione dal punto di vista architetturale rispetto a Windows Core OS. Se quest’ultimo ha rappresentato un tentativo di “ricostruire” Windows da zero come un sistema operativo moderno e configurabile, senza il peso della compatibilità con le vecchie applicazioni, CorePC parte dall’intera interfaccia desktop di Windows e cerca di scomporla in un sistema modulare e configurabile, mantenendo al tempo stesso il supporto nativo per le vecchie applicazioni e i flussi di lavoro dove necessario.

Microsoft sta inoltre lavorando su una versione di CorePC che soddisfi l’attuale set di funzionalità e capacità del desktop di Windows, ma con la separazione dello stato abilitata per ottenere aggiornamenti del sistema operativo più rapidi e miglioramenti della sicurezza. La società sta lavorando anche su un layer di compatibilità chiamato Neon per le vecchie applicazioni che richiedono un sistema operativo condiviso per funzionare.

Infine, si dice che Microsoft stia sperimentando una versione di CorePC “ottimizzata per il silicio”, progettata per ridurre il peso delle vecchie tecnologie, focalizzarsi sulle capacità di intelligenza artificiale e ottimizzare verticalmente le esperienze hardware e software, in modo simile a quanto fa Apple con il suo chip Silicon. Non sorprende che le esperienze di intelligenza artificiale siano un obiettivo chiave per Windows nel 2024.

Alcune delle funzionalità di intelligenza artificiale in sviluppo includono la capacità di analizzare i contenuti sullo schermo e fornire prompt contestuali per avviare progetti o applicazioni basati sulle informazioni visualizzate in quel momento. Windows potrebbe anche essere in grado di identificare oggetti e testo all’interno delle immagini e consentire all’utente di ritagliarli e incollarli altrove. Alcune funzionalità di intelligenza artificiale richiederanno hardware dedicato per funzionare.

Naturalmente, questi piani, funzionalità e configurazioni potrebbero cambiare tra oggi e il momento in cui Microsoft sarà pronta a lanciare dispositivi con CorePC. La tempistica per la disponibilità di CorePC è incerta, ma si dice che Microsoft abbia l’obiettivo di renderlo disponibile in tempo per la prossima versione principale del client Windows nel 2024, chiamata Hudson Valley.

Vittorio Montana
Vittorio Montana
Sono un appassionato di videogiochi e mi piace giocare su diverse console, tra cui Nintendo Switch e PlayStation 5. Fin dall'infanzia, ho mostrato un forte interesse per i videogiochi. Mi piace passare il tempo immerso in mondi virtuali, esplorando ambienti fantastici e sfidando boss epici. Ho giocato a molti titoli famosi e ho sviluppato una conoscenza approfondita del mondo dei videogiochi.
POTRESTI LEGGERE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

I NOSTRI SOCIAL

0FollowerSegui
0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Migliori prodotti del mese

Più letti

Ultimi commenti