Home Recensioni Auricolari Bluetooth magnetici, eleganti e con porta USB-C (Aukey EP-B60)

Auricolari Bluetooth magnetici, eleganti e con porta USB-C (Aukey EP-B60)

0

Dopo aver provato le EP-B80, quest’oggi ritorno a parlare di Aukey e dei suoi auricolari Bluetooth proponendovi la recensione completa dei nuovi Aukey EP-B60 appartenenti alla Key Series. Scopriamo insieme tutte le caratteristiche offerte.

Contenuto della confezione

Proprio come le EP-B80, anche questo nuovo modello di auricolari Bluetooth sportivi vantano un packaging davvero elegante e ben organizzato.

All’interno troviamo il seguente contenuto:

  • Auricolari Bluetooth Aukey EP-B60.
  • Custodia da viaggio in silicone.
  • 2 paia di gommini in silicone S e M.
  • Cavo USB Type-C per la ricarica lungo 49 cm.
  • Manuale delle istruzioni anche in lingua italiana.
  • Quick Start Guide.
  • Certificato di garanzia.

Design e qualità costruttiva

I nuovi auricolari Bluetooth della Key Series progettati da Aukey presentano un design davvero singolare ed elegante, rifinito nei minimi particolari. Ad esempio, ho apprezzato molto l’abbinamento dei colori, ossia il grigio e l’argento dell’anello presente nella cassa di ogni auricolare che cambia colore in base al riflesso.

Lo scheletro principale degli auricolari EP-B60 è in plastica ma troviamo un rivestimento in silicone sulla maggior parte del corpo. Infatti, la superficie in plastica c’è soltanto dove è presente il logo Key Series e nella zona dove risiede il gommino in silicone.

Su entrambi gli auricolari trova posto anche un magnete il quale permette di trasportarli con maggiore facilità al collo e di accenderli o spegnerli con un semplice gesto. Per quanto riguarda l’ergonomia e il comfort, gli Aukey EP-B60 sono molto comodi da indossare e risultano confortevoli grazie al silicone dei gommini che tocca sulla pelle anziché la plastica.

Le nuove Key Series restano ben salde all’orecchio e calzano molto bene. Ciò le rende particolarmente consigliate per chi fa sport, pure perché è presente la certificazione IPX6 che dovrebbe garantire una protezione contro sudore e pioggia. All’interno della confezione c’è, poi, un pratico ferma-cavo il quale consente di bloccare il cavo dietro al capo durante gli allenamenti.

Purtroppo, nel box di vendita ci sono soltanto due paia di gommini in silicone di misura S e M, quindi manca la L. Ciò significa che alcune persone potrebbero non trovare quello giusto per ottenere una resa sonora soddisfacente. Io sono una di quelle. Ma di questo ne parlerò più avanti. Se ciò non bastasse, non è presente un dentino sulla scocca di ogni auricolare che avrebbe permesso di individuare con più facilità la posizione esatta in cui disporre il gommino.

Detto ciò, su entrambi gli auricolari troviamo il logo Key Series mentre su quello destro il telecomando caratterizzato da 3 pulsanti per gestire le chiamate e la riproduzione musicale, un indicatore LED (sulla parte frontale), il microfono (sul retro) e la porta USB Type-C di ricarica (sul perimetro destro) nascosta da una guarnizione che la rende praticamente invisibile.

La custodia in silicone presente in confezione, così come il cavo USB-C, è praticamente identica a quella vista sugli auricolari EP-B80. Entrando più nello specifico, gli auricolari Bluetooth Aukey EP-B60 misurano 18 x 25 x 25 mm (circa) e pesano 19,3 grammi mentre il cavo che li collega è lungo 65 cm.

Caratteristiche

All’interno di ogni auricolare c’è un driver da 8 mm che, secondo Aukey, produce un suono profondo dai bassi potenti. La presenza della porta USB Type-C permette di portarvi dietro soltanto un cavo qualora foste possessori di uno smartphone con questo tipo di porta.

Per accendere/spegnere le cuffie Bluetooth è necessario separarli e collegarli (rispettivamente). Nel primo caso, l’indicatore LED si illumina in bianco per 2 secondi mentre nel secondo in verde. Purtroppo, questa è l’unica modalità di accensione e spegnimento proposta dagli EP-B60. Ciò significa che non è possibile utilizzare il pulsante multifunzione del telecomando. Questo crea un problema abbastanza fastidioso di cui vi parlerò più avanti.

Aukey EP-B60 Auricolari Bluetooth magnetici recensione

Una volta accesi, gli auricolari entrano automaticamente nella fase di abbinamento, dunque basterà attivare il Bluetooth dello smartphone o del tablet, cercarli e connettervi ad essi tramite un semplice tap. Se volete cancellare l’elenco degli abbinamenti, è necessario tenere premuto contemporaneamente per 5 secondi i tasti Volume+ e Volume- fino a quando la spia luminosa non si illumina in verde e bianco.

È presente una modalità di spegnimento automatico che si attiva dopo circa 10 minuti se gli Aukey EP-B60 non vengono collegati a nessun dispositivo. A cuffiette Bluetooth accese, è possibile attivare la modalità pairing premendo 2 volte il pulsante multifunzione. Questo permette anche di sfruttare la modalità multi-point, a patto che il Bluetooth del primo dispositivo sia disattivato.

Aukey EP-B60 Auricolari Bluetooth magnetici recensione

Con una singola pressione del pulsante multifunzione potete mettere in pausa o riprodurre un brano musicale oppure rispondere o rifiutare una telefonata. Premendo 2 volte lo stesso tasto, invece, è possibile richiamare l’ultimo numero presente nella lista delle telefonate oppure rifiutare una chiamata in arrivo.

Per regolare il livello del volume è necessario pigiare una volta il tasto + o – mentre per passare alla traccia successiva o precedente bisogna premerli per 2 secondi. Per utilizzare il microfono dello smartphone durante una chiamata, tenete premuto il pulsante Volume+ per 2 secondi. Infine, è possibile richiamare l’assistente virtuale presente sullo smartphone (es. Siri o Google Assistant) premendo per 2 secondi il pulsante multifunzione.

Aukey EP-B60 Auricolari Bluetooth magnetici recensione

Attraverso l’indicatore LED potete comprendere alcune cose degli auricolari Bluetooth. Ad esempio, quando lampeggia alternativamente di bianco e verde, significa che le cuffie Aukey EP-B60 sono entrate nella fase di abbinamento. La modalità stand-by viene segnalata dalla luce bianca che lampeggia una volta ogni 5 secondi.

Quando gli auricolari sono connessi a un dispositivo, la spia luminosa lampeggia di bianco una volta ogni 5 secondi mentre durante una chiamata lampeggia sempre di bianco ma una volta ogni secondo. In fase di ricarica, l’indicatore LED resta acceso di verde mentre si spegne una volta completata. Infine, la batteria quasi scarica viene segnalata dalla luce verde che lampeggia una volta ogni 5 secondi.

Entrando più nello specifico, gli auricolari Bluetooth Aukey EP-B60 dispongono della tecnologia Bluetooth 5.0 con supporto ai profili EDR, A2DP, AVRCP, HFP, HSP e AAC, un chipset Qualcomm QCC3003 (lo stesso presente sulle EP-B80), un microfono MEMS, una gamma di frequenza di 20 Hz-20 kHz, una porta USB Type-C da 5V, una gamma di funzionamento fino a 10 metri e due batterie da 60 mAh ciascuna.

Aukey EP-B60 Auricolari Bluetooth magnetici recensione

Prestazioni

Il produttore sostiene che le sue nuove cuffie Key Series riescono a garantire fino a 8 ore di autonomia con una singola ricarica che avviene in 1 ora e mezza. Impostando il volume al 70%, nella mia prova, gli Aukey EP-B60 hanno riprodotto musica per 6 ore e 33 minuti mentre la ricarica è avvenuta in 1 ora e 13 minuti utilizzando un caricatore da parete Aukey con tecnologia Smart 5V 2.4A e il cavo USB Tipo-C originale.

Per quanto riguarda la qualità audio, purtroppo non le ho potuto testare accuratamente in quanto i due gommini in silicone non erano della mia misura. Tuttavia, aiutandomi con le dita, ho potuto constatare una resa sonora molto buona ma con una prevalenza delle frequenze basse e medie. Il risultato finale è un suono leggermente metallico.

Il volume massimo è molto soddisfacente ma ho notato che l’audio distorce un po’. In compenso, però, esso non gracchia. Inoltre, vi faccio notare che su Android è possibile regolare singolarmente il volume delle cuffie oltre a quello di sistema dello smartphone o del tablet.

Anche se non è presente una tecnologia dedicata, l’isolamento dai rumori esterni è accettabile, anche grazie alla forma dei gommini che si trattano molto bene nell’orecchio. La gamma di funzionamento è risultata discreta nel solita test condotto da me. Ho posizionato gli auricolari a 8 metri di distanza da due muri in mezzo da un Galaxy Note 8. Per quanto concerne la stabilità della connessione, esso non è risultata perfetta poiché si sono verificate alcune interruzioni (anche se parliamo di “saltelli”). Ovviamente, potrebbe trattarsi di un problema solo del mio sample.

Rispetto al modello EP-B80, mancano la certificazione Hi-Res Audio e la tecnologia apt-X. Riguardo il microfono, ho riscontrato una qualità abbastanza buona con una trasmissione chiara e senza intoppi ma con una voce leggermente cupa. Inoltre, vi consiglio di avvicinare il microfono (che vi ricordo si trova sulla parte posteriore del telecomando) per un’esperienza di ascolto migliore da parte dell’interlocutore. Confermo la resistenza all’acqua.

Il vero problema di questi auricolari è il sistema di accensione/spegnimento. Infatti, come riportato qualche riga fa, gli Aukey Key Series si accendono e si spengono separando o collegando gli stessi attraverso il sistema magnetico. Purtroppo, non è possibile utilizzare il pulsante multifunzione del telecomando per accenderli o spegnerli e questo è una complicazione nel momento in cui inserite le cuffie nella custodia.

Nel 99% dei casi, i due auricolari si separano e quindi si accendono. Ciò potrebbe incidere parecchio sull’autonomia e quindi potreste trovarli scarichi alla successiva attivazione. Naturalmente, è presente il sistema di spegnimento automatico che si attiva dopo circa 10 minuti di inattività se le cuffiette non vengono collegate a nessun dispositivo.

Questo, però, non vale se si collegano, ad esempio, al vostro smartphone con Bluetooth attivo quando siete in giro oppure al computer nel momento in cui tornate a casa. Tale difetto di progettazione le porta praticamente a restare sempre accese se si verificano queste situazioni.

Conclusioni

Gli auricolari Bluetooth Aukey EP-B60 compongono un prodotto molto interessante, curato nei particolari a livello di design. Tuttavia, ci sono quelle cosette che mi portano a sconsigliarne l’acquisto.

La prima riguarda la sola presenza di due gommini in silicone che potrebbero far nascere problemi di incompatibilità, la seconda è il problema legato all’accensione e allo spegnimento tramite magnete e la terza riguarda l’autonomia sicuramente non eccezionale.

In compenso, però, vi è una ricarica molto veloce, un comfort sicuramente di alto livello e la presenza della porta USB Type-C che rende questi auricolari al passo con i tempi. Diciamo che andrebbero bene solo a quelle persone a cui non interessa trasportarli nella custodia ma al collo e che hanno un canale uditivo non molto grande.

Prezzo

Gli auricolari Bluetooth Aukey EP-B60 possono essere acquistati su Amazon ad un prezzo di 49,99 euro con spedizione gratuita.

Aukey EP-B60 Auricolari Bluetooth magnetici recensione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here